Il successo editoriale di Franco Mannoni sbarca a Macomer: interverranno Mameli, Sechi e il musicista Tempesta

- Al: 25/10/2016, 00:00 | Categoria: Altro
STAMPA

 

Venerdì 28 ottobre, alle ore 18, nella sede del Centro Servizi Culturali di Macomer verrà presentato il romanzo di  debutto di Franco Mannoni “Se ascolti il vento” che sta riscuotendo in queste prime settimane di presentazione un grosso successo editoriale.

Organizzano la manifestazione culturale l’Associazione Nino Carrus, il Centro Servizi Culturali di Macomer e la libreria Emmepì di Macomer. Presenteranno il romanzo, oltre all’autore Franco Mannoni, il noto giornalista e scrittore Giacomo Mameli e Salvatore Sechi giornalista e scrittore di Macomer. Una novità assoluta: la serata sarà arricchita dagli intermezzi musicali della chitarra di Davide Tempesta, musicista di Macomer.

Il romanzo si sviluppa sul percorso di riscoperta delle proprie origini di un uomo, Serra, nella comunità dov'è nato: Aldianoa, luogo legato al mare e al vento. Giunto alla pensione il protagonista decide di riappropriarsi del suo passato e di quei posti che l’hanno visto crescere e porre le basi per il futuro. Sarà ripercorrendo le strade del borgo, incontrando gli uomini e le donne del posto – ognuno con una sua storia, per un episodio che per un volta li ha  fatti sentire vivi - che in Serra riaffiorano i legami mai spezzati con le proprie origini. Soprattutto quando, attraverso oggetti e sensazioni che riemergono prepotenti, ripercorre la storia della sua famiglia e delle generazioni che si sono susseguite in Aldianoa.

Si accorgerà che nulla è come prima, che la conquista di un benessere neppure sognato, nel passato, è avvenuto a scapito delle virtù della sua gente, di quel coraggio che aveva consentito di affrontare il mare e il vento per anticipare un futuro di sicurezze per le generazioni a venire. Voglia di crescere e di benessere, hanno stravolto una comunità nel suo intento di avanzamento graduale per consegnare tutto a forze che hanno, di fatto, dichiarato l’inefficacia e l’inganno di una modernità non governata dai suoi componenti.

 

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK