Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Macomer. Il Sindaco Succu: "i numeri dell'Opposizione sono un Bluff e vi spiego il perché"

Succu risponde alle Opposizioni sui numeri della Raccolta Differenziata

| di Antonio Onorato Succu, Sindaco di Macomer
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Siamo alle solite. L’opposizione è disposta a tutto pur di criticare: stavolta nega l’evidenza e bluffa sui numeri.

Il bluff è presto spiegato:

1) L’opposizione dice che solo al raggiungimento del 65% si ha diritto alle premialità: FALSO. La delibera della Regione Sardegna n. 39/33 del 2011  stabilisce  il limite al 60%.

2) L’opposizione dice che la TARI non diminuirà: FALSO.   Il Calcolo della TARI è influenzato dalle quantità di materie prime seconde  (vetro, carta, cartone, plastica etc…) che nel corso dell’anno vengono vendute. L’aver aumentato sensibilmente i volumi di Rifiuto Differenziato fa aumentare i proventi che derivano dalla vendita e, di conseguenza, si riduce l’impatto della bolletta.

3) L’opposizione dice che Macomer aveva già raggiunto in passato la soglia del 70%: FALSO. Basterà entrare nel sito dell’Assessorato all’Ambiente ed aprire i rapporti annuali dei rifiuti:

anno 2000: 1.14%

anno 2001 0.33%

anno 2002   9.86%

anno 2003 11.4%

anno 2004 31.6%

anno 2005 50.7%

anno 2006 35.9%

anno 2007 31.5% 

La miglior performance Macomer la ebbe nel 2005 attestandosi al 50,7%, ma fu un caso.

Successivamente i numeri ritorneranno ad essere da guinnes dei primati in negativo.

I numeri, invece, legati al nuovo ciclo di raccolta differenziata sono lusinghieri e confermano la bontà della strada intrapresa: spingere al massimo la raccolta per far bene all’ambiente e alle tasche dei cittadini.

Non vi è dubbio infatti che  conferire di più e bene, faccia:

a) Diminuire le quantità di rifiuto da termovalorizzare;

b) Aumentare le quantità di materie prime seconde vendibili;

c) Entrare in premialità

d) Risparmiare sui costi.

Tutte pratiche virtuose da cui discendono indubbi vantaggi tra i quali anche la diminuzione tariffaria.

Ecco svelato il bluff della opposizione che mente sui numeri sapendo di mentire.

Ribadiamo ancora una volta che  i dati della raccolta dell’ultimo trimestre 2015  fissano le percentuali al 54,74% ad Ottobre; 57,68% a Novembre e 65,65% a Dicembre, con una media  del 59,36%, di poco al di sotto della soglia di premialità che si conta di stabilizzare nel prossimo trimestre.

Ciò non toglie che lo sforzo fatto dalla città non è stato vano in quanto, ripetiamo, l’aumento delle quantità di carta, cartone, vetro, plastica etc. fa crescere gli introiti e fa diminuire il peso della bolletta.

Continueremo, quindi, con la stessa tenacia e  perseveranza nel pretendere un servizio sempre migliore, più puntuale e più efficiente nella convinzione di aver imboccato finalmente la strada giusta.

Antonio Onorato Succu, Sindaco di Macomer

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK