"L'Area Industriale di Ottana deve essere riconosciuta come SIN": la richiesta di Daniela Forma e Daniele Cocco

| Categoria: Attualità
STAMPA

 

I Consiglieri regionali Daniela Forma (PD) e Daniele Cocco (Sel) mettono in campo una nuova iniziativa politica sul caso Ottana. Dopo aver accompagnato alcune questioni di carattere prettamente sanitario come l’attivazione del Tavolo Tecnico dell’Amianto finalizzato alla rivisitazione del Protocollo di Sorveglianza Sanitaria per gli ex esposti e alla sua applicazione omogenea su tutto il territorio regionale, Daniela Forma e Daniele Cocco intervengono ora su una questione di carattere ambientale.

L’Area industriale di Ottana – dichiarano Daniela Forma e Daniele Cocco – non ha mai avuto un adeguato riconoscimento proporzionato ai danni ambientali subiti a causa della presenza di una industria chimica che ha lasciato una pesante eredità sul territorio, sui lavoratori e sulla popolazione locale. A nostro avviso ci sono i presupposti per poter avvallare la richiesta di inserimento dell’Area di Ottana nell’elenco dei Siti di Interesse Nazionale (SIN) ai fini della bonifica.

All’individuazione dei Siti di Interesse Nazionale si provvede infatti – proseguono Daniela Forma e Daniele Cocco – con Decreto del Ministro dell’Ambiente, d’intesa con le Regioni interessate, secondo specifici criteri tra i quali figura, per esempio, il rischio sanitario ed ambientale legato al superamento delle concentrazioni soglia di rischio, il rilevante impatto socio economico causato dall’inquinamento dell’area nonché l’insistenza, presente o passata, di impianti chimici integrati.

A nostro avviso, quindi, ci sarebbero solidi presupposti per sostenere con forza la richiesta di inserimento dell’Area di Ottana nell’elenco dei Siti di Interesse Nazionale affinché vengano rese disponibili le risorse necessarie a realizzare gli interventi di risanamento e recupero ambientale di cui il sito necessita.

Per queste ragioni – concludono Daniela Forma e Daniele Cocco – abbiamo depositato una interpellanza rivolta al Presidente Pigliaru e all’Assessore Regionale dell’Ambiente chiedendo se intendano attivarsi al fine di richiedere per l’Area Industriale di Ottana il riconoscimento dello status di Sito di Interesse Nazionale, ai sensi dell’art. 252 del Decreto Legislativo n. 152/2006 “Norme in materia ambientale”, da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK