C'è anche l'Area Industriale di Ottana-Bolotana nel “Piano di Rilancio del Nuorese”: vediamo come

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA


Un Piano di Rilancio per il Nuorese che complessivamente vale 55 Milioni: oggi a Nuoro il Presidente della Regione Francesco Pigliaru ha firmato un Accordo di Programma che finanzia, con i primi 29 Milioni di Euro del pacchetto, 15 Progetti selezionati da un Gruppo di Valutazione e approvati anche da una Cabina di Regia Provinciale.

Tra questi risultano esserci anche “ Progetti di investimento area industriale Ottana-Bolotana”, inseriti nell'ambito tematico “Manifatturiero innovativo e competitivo” insieme ad altri 5 Progetti, che sono:

- Progetto per lo sviluppo del marmo di Orosei ( 2 Milioni di Euro);

- Punto di conferimento scarti di lavorazione (1.500.000 Euro) ;

- Export rete Manna (1 Milione di Euro);

- Distretti urbani e del commercio ( 700.000 Euro);

- Creazione di contratti di rete (?) .

L'ambito di intervento , si legge nella Deliberazione del 3 Ottobre 2017, “ ha l’obiettivo di individuare azioni concrete capaci di creare condizioni facilitanti lo sviluppo e l'innovatività del settore manifatturiero locale, agevolando la nascita l’insediamento e la crescita di imprese innovative in grado di competere sui mercati nazionali e internazionali, attraverso azioni capaci di sviluppare i prodotti e i processi e tutelare e riqualificare i lavoratori partendo dalla specificità territoriale e dalla valorizzazione dell'esistente”.

A quanto ammonta la dotazione finanziaria dei “Progetti di investimento area industriale Ottana-Bolotana”?

Nella Delibera si legge che “all’interno dell'ambito tematico Manifatturiero innovativo e competitivo sarà sviluppato un progetto di formazione a regia regionale e ad attuazione territorializzata per rispondere ai fabbisogni formativi espressi all’interno dei diversi progetti presenti nel Piano di rilancio del Nuorese” e, andando a guardare meglio negli allegati alla Deliberazione, nel “Quadro Riassuntivo” non troviamo più citata né l'area industriale di Ottana-Bolotana né il progetto “Creazione di Contratti di Rete”, ma “Formazione Territorializzata”, corrispondente al settore Manifatturiero, per 2 Milioni di Euro.

Nell'Allegato A – Sintesi dei Progetti Ammessi , il Progetto specifico è “Formazione per il Rilancio del Nuorese” e l'obiettivo è “Miglioramento e affinamento delle competenze degli operatori dei distretti interessati con moduli di base (marketing, lingua inglese ecc..) e altri specifici in base alle figure professionali coinvolte” e in esso si fanno confluire le esigenze di 4 progetti:

• Progetti di investimento area industriale Ottana-Bolotana;

• Creazione di contratti di rete;

• BiQua';

• Riconversione capannoni in disuso in Makerspace.

Insomma, i 2 Milioni di Euro saranno impiegati per fare Formazione e con molta probabilità non solo nell'Area Industriale di Ottana - Bolotana: la guida sarà Regionale.

Del pacchetto da quasi 29 Milioni di Euro, oltre quelli indicati sopra, più di 11 Milioni saranno investiti in ambito scolastico, per ridurre la dispersione e incrementare le competenze, più di 2 Milioni di Euro andranno in progetti in ambito ambientale e turistico, quasi 6 Milioni di Euro andranno alla costruzione di un Centro di stoccaggio e di seconda lavorazione dei residui del Marmo, 1 Milione e 800 Euro serviranno per la costruzione di un nuovo svincolo tra Prato Sardo e la 131 Dcn, mentre 3 Milioni andranno per la sistemazione del Porto Turistico de La Caletta

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK