Caso Tossilo. “Le inosservanze rilevate nella Diffida escludono situazioni di pericolo per l'Ambiente”: la Regione Sardegna risponde al Sindaco di Macomer

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

MACOMER. Le inosservanze riscontrate nell'Impianto di Trattamento Rifiuti della Tossilo S.p.A. devono essere eliminate entro i termini previsti dalla Diffida emessa dalla Provincia di Nuoro, ma la loro entità non è tale da configurare una situazione di pericolo e di danno per l'ambiente: questo, in sintesi, è quello che scrive l'Assessorato della Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna in una nota indirizzata al Comune di Macomer ed in particolare al suo Sindaco Antonio Succu.

Il Primo Cittadino macomerese aveva, con nota protocollata il 17 Novembre, scritto all'Assessorato Regionale esprimendo preoccupazione per i contenuti della Diffida Provinciale e chiedendo un parere ed un riscontro sulla effettiva portata del problema.

Nella risposta, la Regione spiega che l'ispezione dell'Arpas che ha portato alla Diffida rientra tra i controlli previsti dal Piano regionale delle ispezioni ambientali finalizzato ad assicurare un alto livello di protezione ambientale e sottolinea che l'Arpas ha eseguito per 4 giorni consecutivi (dal 18 Luglio 2017) una accurata visita ispettiva, rilevando alcune non conformità alle prescrizioni AIA ( alcune formali, altre sostanziali) e diverse criticità che necessitano di misure correttive.

Nella nota si specifica inoltre che il mancato rispetto delle prescrizioni AIA viene “punito” in base a “livelli progressivi di severità a seconda della gravità delle non conformità: il caso Tossilo rientra nella 1^ fattispecie, quella che, attraverso una Diffida, impone un termine entro il quale eliminare le inosservanze.

In sostanza, se le criticità riscontrate a Tossilo fossero state tali da determinare un pericolo per l'Ambiente, alla Diffida sarebbe seguita una sospensione delle attività dell'Impianto di Trattamento Rifiuti oppure una revoca dell'autorizzazione e quindi la chiusura dell'Impianto.

Resta ovviamente l'obbligo per la Tossilo S.p.A. di adempiere a quanto prescritto dalla Provincia nei tempi stabiliti.  

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK