L'Unione dei Comuni del Marghine punta sulla comunicazione: nuovi siti , App e Open Data

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

MACOMER. Una piccola rivoluzione per i siti istituzionali dei Comuni del Marghine e per quello dell'Unione, che si preparano a cambiare il loro volto digitale: è il progetto per adeguare i siti internet alle nuove linee guida di design per i servizi digitali della Pubblica Amministrazione, presentato ieri ufficialmente in una apposita conferenza stampa.

Si tratta del “Servizio di progettazione, realizzazione e manutenzione dei Siti internet Istituzionali e APP Istituzionale finalizzata alla comunicazione con i cittadini per tutti gli enti aderenti al S.I.A. (Sistema Informativo Associato) dell’Unione Comuni Marghine”: il progetto, che sarà realizzato dalla società Datanet s.r.l. di Catania, permetterà al sito Istituzionale dell’Unione Marghine e a quelli degli enti aderenti al Sistema Informatico Associato dell’Unione di Comuni Marghine, di essere tra i primi enti in Italia ad adeguarsi alle ultime linee guida emanate dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

Cosa cambia?

Anzitutto la modalità di presentare le informazioni, che verranno esposte in maniera chiara e uniforme al fine di facilitare l’orientamento del cittadino attraverso un’armonizzazione dei dati. Una serie di controlli e alert sui dati obbligatori di pubblicità legale faciliteranno gli operatori comunali nel caricamento dei dati, riducendo sensibilmente la possibilità di errori o omissioni.

Ciascun menù della sezione Amministrazione Trasparente (aggiornata secondo le linee guida ANAC), sarà corredata da riferimenti legislativi attraverso link contestuali con il sito normattiva.it che permetteranno un approfondimento agevolato della normativa vigente al personale dei comuni associati.

Infine, i principi della tecnologia Open Data, che permetterà di utilizzare le informazioni pubbliche a fini statistici e di ricerca e il monitoraggio, da parte dei cittadini, dell'operato dall'Amministrazione.

L'App, di cui è stata presentata una versione sperimentale, è pensata sia per i cittadini che per turisti, imprese e portatori d'interesse, aprendo ad una comunicazione costante tra Amministrazione Pubblica e fruitori dei servizi.

Soddisfazione per l'imminente innovazione digitale è stata espressa dal Presidente dell'Unione dei Comuni Antonio Succu, che ha commentato: “è stato possibile realizzare questo progetto perché l'Unione dei Comuni del Marghine da 18 anni, quando ancora era Comunità Montana, gestisce in maniera associata il servizio informatico. Inoltre, in seguito all'entrata in vigore delle linee guida AGIC nel 2016, abbiamo colto l'opportunità di uniformare tutti i siti istituzionali degli Enti, realizzando un'App singola per ogni Comune oltre che una per l'Unione.

Si tratta di un passo avanti sul versante della trasparenza e della puntuale informazione ai Cittadini – ha concluso il Presidente - che è stata resa possibile solo grazie alla politica di unità del territorio, senza la quale non si sarebbe raggiunto il risultato”.

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK