Sospetto focolaio di Scrapie: scatta il sequestro cautelativo nelle campagne di Bolotana

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

BOLOTANA. Per ora è un solo un sospetto e si attendono gli accertamenti delle autorità sanitarie, ma in via cautelativa la Sindaca Annalisa Motzo ha emesso ordinanza per il sequestro di un allevamento ovino sito nelle campagne di Bolotana nel quale si ipotizza la presenza di un focolaio di Scrapie.

Scattate dunque tutte le misure del caso, come il divieto di spostamento del bestiame, l’isolamento degli animali che si sospetta ammalati da quelli sani, l’immediato abbattimento dei capi sospetti e prelievo dei campioni per gli esami diagnostici. Le misure cautelative, in caso di esito negativo degli accertamenti, saranno ovviamente revocati.

Malattia neurodegenerativa che colpisce pecore e capre, la Scrapie si comporta come una malattia infettiva e la sua trasmissione avviene prevalentemente per via orizzontale e “materna”. Il periodo di incubazione è molto lungo e variabile e si attesta tra i 2 ed i 6 anni. Il suo esordio è definito “subdolo” in quanto i sintomi sono poco specifici.

In generale, gli animali mostrano alterazione di comportamento quali per esempio ipereccitablità, aggressività, nervosismo e paura, depressione. Un sintomo caratteristico della scrapie, che può però anche non verificarsi, è il grattamento.

Esistono 2 diversi ceppi della malattia: la forma classica e la forma atipica. Il secondo ceppo, del quale in Italia si è presentato solo il Nor98, non tende a diffondersi all'interno dell'allevamento e si può manifestare anche solo sporadicamente. Per la sua prevenzione, la selezione genetica resta ad oggi l’unica arma a disposizione.

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK