Pro Loco, la Regione assegna i contributi: le associazioni del Marghine a confronto

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

La Regione Sardegna, attraverso l'Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio, ha assegnato i contributi spettanti alle Pro Loco per l'anno 2017.

La somma complessiva messa a disposizione dall'ente è quasi 2 milioni di euro (esattamente € 1.983.092), di cui € 868.320, pari a circa il 44% del totale, erano già stati anticipati a fine 2017, ed i restanti 1.044.522 euro sono stati invece liquidati a saldo.

L’assegnazione del contributo viene fatta in base alle spese sostenute nell’anno precedente.

Nel territorio del Marghine sono attive ed usufruiscono del finanziamento pubblico le Pro Loco di Macomer, Sindia, Borore, Bortigali, Silanus, Bolotana e Dualchi.

Ad aggiudicarsi il contributo più corposo è Bolotana, che incassa un totale € 11.479, rendicontando spese per 66.806 Euro ed entrate pari a € 22.757.

Se la pro loco di Bolotana si riconferma come l'associazione del Marghine che ottiene il contributo più sostanzioso, è da annotare il fatto che in soli due anni ha perso quasi 40 mila euro di spese rendicontate, visto il picco registrato nel 2015 con uscite pari a 104.955 euro.

La Pro Loco di Silanus ha ottenuto invece un finanziamento € 9.717, rendicontando entrate pari a € 66.767 e spese pari a € 80.313. In due anni evidentemente a Silanus le iniziative sono raddoppiate, se è vero che nel 2015 le spese erano esattamente la metà, con uscite certificate di 39.106 Euro.

Bortigali si posiziona al 3° posto con un contributo di 6.262 € , relazionando entrate per € 16.958 e uscite per € 19.109,97. Anche in questo caso, si registra un incremento delle attività svolte dalla Pro Loco, che nel 2015 indicava spese per 11.950 Euro.

Segue Macomer, che porta a casa un contributo regionale di € 5.327, a fronte di € 78.643 di entrate e € 84.566 di spese. Nel 2015 la pro loco cittadina aveva uscite per 50.523 Euro, ma aveva usufruito di un contributo di Euro 7.013.

Borore ottiene invece un finanziamento di € 3.478, dichiarando entrate per € 17.457 e uscite per € 18.246. Anche in questo caso c'è un'inflessione negativa: nel 2015 la pro loco bororese aveva ottenuto un finanziamento maggiore a fronte di uscite pari a  29.454 Euro.

La Pro Loco di Sindia incassa invece € 2.608, dichiarando entrate per € 7.127 e spese per € 13.751, praticamente in linea con i risultati di due anni prima.

Infine, il caso particolare di Dualchi che, pur essendo entrato nella graduatoria ottenendo un contributo di € 1.364 complessivo, ha inviato fuori tempo massimo il proprio bilancio, perdendo dunque il finanziamento: la pro loco in questo caso dovrà restituire l'anticipo già incassato, pari a 598 euro.

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK