Fondi Perenti: il Comune di Bolotana non presenta la richiesta di saldo e perde 58 mila euro

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Aveva tempo fino al 31 Dicembre del 2017, ma il termine è scaduto senza che venisse presentata la richiesta di pagamento: così il Comune di Bolotana ha perso 57.866,06 Euro, somma residua stanziata nel bilancio regionale e rimasta lì in attesa di essere riscossa fino allo scadere dello scorso anno e poi definanziata e quindi oggi non più recuperabile.

Si tratta di somme identificate nel linguaggio amministrativo come “fondi perenti”, ossia risorse stanziate nei bilanci, e quindi impegnate, che per ragioni varie non sono state spese dalle amministrazioni pubbliche entro un certo periodo di tempo.

L'istituzione regionale, eseguendo un riaccertamento complessivo dei residui, ha trovato quote di finanziamento ancora iscritte tra le perenzioni nel bilancio 2016 della Regione e ha quindi proceduto a contattare gli enti beneficiari: la condizione per chiedere il saldo alla Regione era il raggiungimento, per ciascuna annualità, della percentuale di spesa del 70% delle somme assegnate, raggiungibile fino al termine fissato del Dicembre 2017.

Tra gli enti contattati c'era anche il Comune di Bolotana: in questo caso la somma residua era relativa agli interventi di “Piano straordinario del Lavoro” attuati con la legge n.37 del 1998 per l'annualità 2005.

Nessuno però dal Municipio bolotanese risponde alla sollecitazione regionale e, di conseguenza, non invia nessuna richiesta di pagamento per verdersi liquidata la somma di quasi 58 mila euro.

Alla fine la Regione, trascorso il termine, procede al definanziamento e ne informa il Comune con una ulteriore comunicazione: da parte dell'ente locale nessuna risposta, neppure di riscontro, neanche in questo caso.

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK