Bolotana. L'arrampicata della vergogna: quando andare dal medico è un'impresa. La segnalazione dei lettori

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

BOLOTANA. Una donna ottantenne con importanti problemi di deambulazione e una situazione che si trascina da tempo nonostante una evidenza così eclatante che, senza tema di smentita, può far parlare di una vera e propria vergogna: sono le tre rampe di scale che il malcapitato paziente bolotanese deve affrontare per poter accedere all'ambulatorio del proprio medico di base nella vecchia e anche decadente struttura della Asl in pieno centro a Bolotana.

Questa volta qualcuno si è indignato più del solito e ci ha contattato dopo aver assistito ad una scena surreale, anche se ormai non proprio rara: una signora bisognosa di cure mediche e con evidenti problemi nel deambulare, armata di stampelle, che intraprende una arrampicata durata un tempo infinito per riuscire a raggiungere il suo medico di famiglia, stazionato al secondo piano della struttura pubblica che si affaccia su Piazza Corte Bella e su via Roma.

Tre rampe di scale da affrontare in modo obbligatorio, perché quella struttura non prevede e non è dotata di un passaggio per disabili ed è priva di ascensore anche se, dopo il pensionamento degli storici medici di base del paese, è stata destinata ad accogliere tutti gli ambulatori medici oltre che il servizio prelievi, quello veterinario e quello pediatrico.

Una questione sotto gli occhi di tutti, che riguarda un servizio essenziale per i cittadini e che, nonostante il paese registri quasi la metà della popolazione nella fascia d'età dai 60 anni in avanti, sussiste immutata.

Ieri mattina, grazie anche all'aiuto di alcuni pazienti presenti nell'ambulatorio, la signora è faticosamente riuscita a raggiungere la destinazione, ma il problema , nella sua scandalosa realtà, resta lì in attesa che qualcuno intervenga.

Gli unici che possono dirsi “fortunati” in questa paradossale situazione sono quei pazienti il cui medico di base opera al piano terra della struttura: gli altri, se per una qualsiasi ragione hanno difficoltà a camminare o a salire le scale e non ci sono gli estremi per richiedere una visita a domicilio, devono sostanzialmente arrangiarsi. Questo è, ad oggi, il livello dei servizi di base offerti nel Comune di Bolotana.

Domanda: l'accessibilità ad una struttura che ospita ambulatori e offre prestazioni mediche dovrebbe essere o no garantita?

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK