Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Siccità 2017: 45 milioni di euro per gli allevamenti Bovini della Sardegna. L'Assessore Caria lo ufficializza a Birori

di Il Comitato spontaneo Allevatori Comparto Bovino della Sardegna/Movimento agricolo Sardo

| di Il Comitato Comparto Bovino della Sardegna/Movimento agricolo Sardo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
Foto di Andrea Lai


Si è chiusa positivamente, per l'intero comparto agricolo e zootecncico sardo, la lunga vertenza per il riconoscimento dei danni subiti nell'annata 2017, a causa della straordinaria siccità che ha colpito l'Isola.

Dopo una lunga interlocuzione promossa dal Comitato spontaneo Allevatori - Comparto Bovino della Sardegna e dal Movimento agricolo Sardo, la Regione ha individuato i fondi e le modalità per la loro distribuzione che risarcirà le aziende penalizzate dalla straordinaria assenza di piogge che ha caratterizzato la scorsa stagione produttiva.

Sono 45 i milioni di euro messi a disposizione dall'Assessorato regionale all'Agricoltura che garantiranno il risarcimento parziale, ma pur sempre un risarcimento.
A ufficializzare la notizia è stato l'assessore regionale all'Agricoltura Pierluigi Caria all'incontro svoltosi ieri a Birori su richiesta degli allevatori che, la scorsa primavera, avevano promosso la vertenza per allargare il risarcimento regionale a tutti i comparti dell'agricoltura sarda dopo lo stanziamento di 45 milioni deciso precedentemente dalla Giunta regionale per il solo comparto ovi-caprino.

"Un risultato importante – ha sostenuto l'assessore Caria – che sottolinea lo sforzo fatto dalla Regione per l'agricoltura sarda in un anno particolarmente difficile per le conseguenze di una siccità eccezionale. Sono state 13 le regioni in tutta Italia che, nel 2017, hanno richiesto lo stato di calamità naturale per le avverse condizioni meteorologiche che hanno danneggiato le produzioni ma fra queste solo la Sardegna è intervenuta con uno stanziamento di circa 91 milioni per la quasi totalità derivanti da risorse proprie".
Un risultato per niente scontato e che solo qualche mese fa era difficile prevedere nel saldo finale e nelle modalità di erogazione. A questo riguardo lo stesso assessore ha sottolineato che, proprio nei mesi scorsi, la struttura regionale ha realizzato una banca dati aggiornata con tutti gli altri sistemi legati alla gestione delle aziende agricole interessate per poter garantire istruttorie snelle e più veloci nei pagamenti.

Il bando che consentirà di distribuire i risarcimenti partirà a breve per rimanere aperto fino a febbraio, con l'obiettivo di iniziare i pagamenti a inizio del mese di gennaio 2019.

Le strutture dell'agenzia regionale Laore saranno a disposizione delle aziende per la predisposizione delle domande.

Vengono confermati gli importi indicati nel bando, senza nessuna decurtazione!
Sul risultato ottenuto hanno rimarcato la loro soddisfazione i rappresentanti promotori dell'iniziativa. "La particolarità dell'annata 2017 e del danno subito – hanno sottolineato i portavoce dei due movimenti – non poteva che richiedere un intervento del pubblico per risarcire le
perdite di tutti i comparti. E' stata una battaglia di solidarietà fra produttori tutti, indistintamente colpiti, dalle avverse condizioni meteorologiche. Grazie alla disponibilità dell'assessore e alla possibilità di interloquire con lui e con le varie Associazioni di categoria all'interno del Tavolo verde istituito dalla Regione, si è sperimentato un nuovo metodo di concertazione che ha dato risultati incisivi e equi e per la salvaguardia dell'intero mondo agricolo sardo".

Il Comitato Comparto Bovino della Sardegna/Movimento agricolo Sardo

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK