Birori. Da 15 anni senza Farmacia, apre l'Armadio Farmaceutico: garantirà il servizio dal Lunedì al Venerdì

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA
Silvia Cadeddu, Sindaca di Birori

 

BIRORI. Da domani, Mercoledì 9 Gennaio, nel Comune di Birori si metterà fine ad un disservizio lungo 15 anni. Presso l'immobile di proprietà del Comune in via Kennedy n. 1 sarà infatti attivo l'Armadio Farmaceutico.

Dopo più di un decennio di inattività della farmacia del paese, si è riusciti finalmente a trovare una soluzione in grado di offrire un servizio essenziale ai cittadini, costretti fino ad oggi a recarsi nei paesi limitrofi per poter acquistare i farmaci.

Il dispensario farmaceutico erogherà il servizio al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 15 alle ore 17, grazie alla disponibilità del dottor Alberto Bianchi, titolare della farmacia di Bortigali.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla prima cittadina Silvia Cadeddu: “per il momento, in attesa della riapertura vera e propria della nostra farmacia – sottolineato la Sindaca - ci riteniamo soddisfatti per il risultato raggiunto. Non vi è dubbio, comunque, che con l’apertura del dispensario farmaceutico restituiamo finalmente ai nostri concittadini un servizio fondamentale, ormai inattivo da oltre 15 anni, e che ha creato non poche difficoltà alla popolazione, ed in particolare alla fascia più debole, quella degli anziani, costretti a raggiungere le farmacie ubicate nei Comuni limitrofi, in condizione di difficoltà, avvalendosi dell’insufficiente sistema di trasporto pubblico locale o di qualche fugace passaggio in macchina offerto dai propri concittadini”.

Tirano un sospiro di sollievo anche i cittadini: "è una grande conquista per tutto il paese – commenta una donna – e anche gli orari di apertura al pubblico vanno benissimo perché corrispondono agli orari di apertura dell'ambulatorio medico. Finalmente possiamo usufruire di un servizio indispensabile per tutti".

La soluzione, alla quale l'amministrazione guidata dalla Sindaca Cadeddu puntava da tempo, si è resa possibile a seguito della dichiarazione di decadenza dell'esercizio della vecchia farmacia di via Caduti del Lavoro, inattiva da anni, dichiarata dalla Assl di Nuoro, alla quale ha fatto seguito l'autorizzazione per l'apertura del presidio farmaceutico arrivata dalla Regione Sardegna.

Nei Comuni con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti infatti, in assenza di una farmacia stabile, l'erogazione del servizio viene affidato al titolare della farmacia più vicina e rappresenta una sorta di sezione distaccata o appendice della farmacia principale. Il dispensario viene fornito direttamente dalla farmacia che lo gestisce e la legislazione vigente in materia prevede che siano dotati di medicinali di uso comune e di pronto soccorso già confezionati, ma il gestore potrebbe detenere anche altri prodotti. Si tratta ovviamente di una forma provvisoria di erogazione del servizio, in attesa che la farmacia, prevista in pianta organica, venga assegnata in gestione definitiva.

In attesa della riapertura di una vera e propria della farmacia inoltre, il Comune ha destinato una parte dell’avanzo di amministrazione per la realizzazione di un nuovo locale da adibire a farmacia: “la gara d’appalto è in dirittura d’arrivo - assicura la Sindaca - e contiamo entro i prossimi mesi di dare l’avvio ai lavori”.

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK