Macomer. Via libera al piano attuativo del progetto Vinci: riqualificazione urbanistica in vista di uno sbocco commerciale

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA
Un prospetto dell'area interessata all'intervento

 

MACOMER. Con un voto espresso all'unanimità la scorsa settimana il Consiglio Comunale di Macomer ha approvato il piano attuativo del progetto presentato dalla ditta Vinci, la storica azienda che ha operato per decenni nell'ambito della grande distribuzione nel settore alimentare.

L'assemblea macomerese si è espressa a favore di un progetto preliminare che è essenzialmente urbanistico e che cambierà il volto dell'area privata di proprietà della famiglia Vinci, nella quale si prevede di realizzare una grande struttura di vendita destinata a Centro commerciale.

È improbabile che l'azienda Vinci ritorni ad operare in maniera diretta sul mercato commerciale: l'intenzione sembra essere piuttosto quella di mettere a disposizione di terzi le aree interessate all'ammodernamento.

Nello specifico, al centro dell'intervento, ci sono gli ex magazzini Vinci, che saranno sottoposti ad una riqualificazione finalizzata al riutilizzo in senso commerciale con la suddivisione in 3 futuri spazi di vendita, e tutta l'area circostante, nella quale troveranno spazio circa 300 parcheggi. Non solo, perché l'accesso al sito sarà garantito dall'apertura di due passaggi, uno da via Cesare Battisti e l'altro da via Gramsci (nella foto, in alto, quello che dovrebbe essere il risultato).

Un iter burocratico avviato già da tempo e che è stato portato all'attenzione dell'assemblea dall'Assessore all'urbanistica Andrea Rubattu, che nella sua presentazione ha ripercorso le varie fasi e ne ha evidenziato il valore urbanistico connesso alla riqualificazione dell'area, senza trascurare le ricadute economiche e sociali: “ci tengo a sottolineare che l'Amministrazione ha fatto tutto ciò che era nelle sue possibilità per creare le condizioni che consentissero questo investimento. Ora la palla passa al privato – dice l'Assessore – e mi fa piacere che questo progetto porti il marchio di una famiglia che ha dato così tanto alla città di Macomer”.

Sulla stessa linea l'Assessora alle attività produttive Rossana Ledda: “alle istituzioni spetta il compito di rimuovere gli ostacoli alla creazione dell’impresa – ha detto nel suo intervento in Consiglio l'assessora – e creare quelle condizioni che facilitino e rendano fattibili e attrattivi gli investimenti sul territorio. Oggi noi, con questo punto all’ordine del giorno, stiamo dando un’opportunità. Auspico – ha aggiunto - che dopo l'approvazione del piano, il progetto possa essere realizzato generando quella ricaduta favorevole dal punto di vista economico e sociale della quale la città ha tanto bisogno. Chiunque oggi proponga all’amministrazione comunale progetti ed investimenti avrà l’attenzione che merita, ma permettetemi di dire che oggi è significativo deliberare per una proposta fatta dalla ditta Vinci, che ha rappresentato una delle famiglie più importanti a Macomer nel campo commerciale, identificandosi come  la prima realtà di distribuzione organizzata in Sardegna con investimenti rilevanti nella logistica e nella distribuzione all’ingrosso e al dettaglio. Una realtà familiare sempre crescente, grandi lavoratori e conseguentemente artefici di sviluppo e ricchezza per il territorio e per le tante famiglie che ci lavoravano. Ritengo sia apprezzabile che un’azienda come la loro possa riprendere il filone degli investimenti, cogliendo le sfumature e portando finalmente avanti un progetto che avevano in testa da tanto tempo”.

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK