Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Progetto di Filiera e di Sviluppo Locale nelle aree di crisi: quali sono gli obiettivi raggiunti? Daniela Forma interroga la Regione

| di Ufficio Stampa Consiglio Regionale
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

La consigliera regionale del Partito Democratico Daniela Forma ha depositato una interrogazione indirizzata al Presidente della Regione e all'Assessore Regionale della Programmazione e Bilancio per avere informazioni puntuali sui risultati ottenuti con il Bando Progetti di Filiera e di Sviluppo Locale nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati (PFSL) di cui alla Legge Regionale n. 3/2009 art. 2, commi 37 e 38 – rientrante nella Programmazione delle risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007/2013 oramai conclusasi.

“La martellante crisi economica che ancora interessa pienamente la Sardegna Centrale e le immani difficoltà in cui operano gli imprenditori in tale territorio – scrive Daniela Forma nella interrogazione depositata –  richiedono una puntuale valutazione delle misure messe in campo dalla Regione Sardegna in questi anni per dare risposte a tali criticità come pure richiedono una valutazione sugli impatti produttivi ed occupazionali delle risorse messe a disposizione per tale territorio.

Il Progetto di Filiera e di Sviluppo Locale nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati (PFSL) il cui soggetto responsabile è il Centro Regionale di Programmazione (CRP) – prosegue Daniela Forma –  è stato uno dei principali strumenti con il quale la Regione Sardegna ha inteso fornire questa risposta.

Considerato che circa un mese fa ho fatto richiesta di accesso formale per acquisire le informazioni utili a valutare i risultati ottenuti dal suddetto strumento e, ad oggi, non ho ancora ricevuto tali informazioni – dichiara Daniela Forma –  ritengo che non sia più rinviabile una attenta valutazione di quali siano stati gli obiettivi raggiunti da uno strumento che ha creato tante aspettative nella Sardegna Centrale.

Fare questa attenta valutazione è indispensabile per comprendere quali programmi e obiettivi darci nel breve, medio e lungo periodo per dare risposte ad un dramma economico ed occupazionale che ancora soffoca le speranze dei cittadini e delle imprese delle aree di Macomer, Ottana, Nuoro e Siniscola.

Pertanto – conclude Daniela Forma – ho chiesto di sapere, relativamente al Bando Progetti di Filiera e di Sviluppo Locale nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati (PFSL) – (Legge Regionale n. 3/2009 art. 2, commi 37 e 38) P.O. FESR 2007/2013 – Asse VI – Obiettivo Operativo 6.2.2.c “Misure di sostegno alle attività di impresa nelle Aree di Crisi e nei territori svantaggiati della Sardegna”: quante siano state le domande ammesse a contributo relative al PSL Sardegna Centrale; quale fosse la somma totale degli investimenti previsti e del contributo richiesto e, soprattutto, quanti soggetti siano riusciti a portare a termine gli investimenti.

 

Ufficio Stampa Consiglio Regionale

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK