Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

"Caro Arru, non sei credibile come capo-popolo": Gianfranco Congiu (PdS) contro l'Assessore alla Sanità. E annuncia la Mozione in Consiglio

di Gianfranco Congiu

| di Gianfranco Congiu, capogruppo del Partito dei Sardi in Consiglio Regionale
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

Non ci meravigliano le osservazioni ministeriali  sulla rete ospedaliera.

Anzi rappresentano l’ennesima conferma che nel confronto con la Sardegna, lo stato italiano e i suoi apparati ministeriali sono profondamente sleali.

Non solo. Alla slealtà si aggiunge oggi anche il tradimento dei principi espressi dalla sua stessa Corte costituzionale per la quale, “se una Regione non grava sul bilancio dello Stato per il finanziamento della  spesa sanitaria (come nel caso della Sardegna),  lo Stato non ha titolo per imporre norme di coordinamento finanziario nè  modalità di organizzazione del servizio o particolari modalità di contenimento di una spesa sanitaria interamente sostenuta da tali regioni”.

Non ci meraviglia, quindi, l’atteggiamento dell’italianissimo ministero della Salute che fa finta di non ricordare che anche  la Sardegna si paga da se’ la propria sanità.

Ciò che invece colpisce è l’improvvisa “furia impugnativa” del nostro assessore regionale che oggi, quando i buoi sono scappati, vorrebbe fare il capo-popolo agitando lo spettro di una protesta  contro un esondante ministero.

Ma come:  prima ti sei volontariamente sottoposto ad uno scrutinio non richiesto e non necessario e oggi ti lamenti perchè la struttura governativa conferma la sua attitudine centralista e verticista che non vede altro al di fuori di una pedissequa applicazione del DM 70?

In soldoni: la nostra rete ospedaliera non doveva essere sottoposta ad alcun vaglio postumo da parte di chicchessia, men che meno l’assessore doveva  bloccarne la sua entrata in vigore e ancor meno doveva essere intaccata da disposizioni attuative (emanate a turno dall’esecutivo regionale  e dall’ATS) contrarie allo spirito della riforma.

Questo abbiamo detto.

Questo abbiamo scritto nella mozione di censura.

Di questo parleremo martedì in aula.

 

Gianfranco CONGIU

 

Gianfranco Congiu, capogruppo del Partito dei Sardi in Consiglio Regionale

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK