Lo Sportello Europa Giovani avvia la sua azione di animazione itinerante

| Categoria: Territorio
STAMPA

BORORE. Venerdì 10 Aprile lo Sportello Europa Giovani, progetto nato dalla collaborazione tra l’U.N.L.A di Macomer e l’Unione dei Comuni del Marghine, avvierà la sua attività di animazione itinerante nei diversi comuni dell’Unione per sensibilizzare i giovani sulle opportunità offerte dal programma per l’istruzione, la formazione e la gioventù, Erasmus PLUS.

Il primo incontro avrà luogo a Borore alle ore 18 presso l’Aula Consiliare del Comune.

L’attività di animazione, oltre a sensibilizzare la popolazione sulle politiche giovanili, intende presentare il ventaglio di opportunità e di progetti sui quali lo Sportello Europeo ha iniziato a lavorare da alcuni mesi.

Le azioni di mobilità, infatti, rappresentano la chiave di volta per avvicinare le generazioni più giovani alla dimensione europea, ovvero al confronto interculturale, alla conoscenza di nuove lingue, allo sviluppo di una coscienza più ampia nella quale maturare le proprie aspettative anche professionali.

La collaborazione tra lo Sportello Europa Giovani (organizzato nei locali dell’U.N.L.A a Macomer) e l’Unione dei Comuni ha avuto inizio lo scorso novembre.

Da allora, seguendo le diverse scadenze europee, lo Sportello ha messo in cantiere numerosi progetti di scambio e formazione tra i quali: il progetto “European Cultures, the song as a meeting point” (Francia) volto ad accrescere nei giovani la consapevolezza della connessione esistente tra interculturalità e musica; il progetto “Where to from here” (Austria) diretto a creare un network online transeuropeo che permetta ai giovani artisti di confrontarsi e misurarsi tra loro nel settore creativo; il progetto “European Week of sport” (Croazia) finalizzato ad accrescere la consapevolezza del ruolo dello sport e dell’attività fisica come strumenti atti a promuovere l'inclusione sociale, le pari opportunità e la salute; il progetto “Graffiti e Street art” (Polonia) diretto a promuove l’imprenditorialità e il reinserimento sociale dei giovani pittori talentuosi offrendo loro opportunità di lavoro.

Nei prossimi mesi le progettualità avanzate all’Agenzia Nazionale verranno finalmente istruite così da avviare l’organizzazione pratico/logistica delle mobilità. A tal fine è determinante incontrare quanti più giovani possibile, sia con l’attività di sportello aperto due pomeriggi alla settimana (lunedì e mercoledì, dalle 16 alle 19), sia attraverso la fase di sensibilizzazione presso i dieci comuni dell’Unione.

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK