Nel segno della Solidarietà: le Pariglie Acrobatiche a sostegno degli allevatori danneggiati dall'incendio di fine Agosto

| di Giulia Serra
| Categoria: Associazioni
STAMPA

 

SCANO MONTIFERRO. Corre veloce, fortunatamente, la solidarietà nella Sardegna devastata dai troppi roghi di questa infuocata stagione estiva.

La storia che raccontiamo oggi arriva dal Montiferru, territorio nel quale il 24 Agosto un vastissimo incendio che ha interessato anche la Planargia, ha mandato in fumo circa 3 mila ettari tra pascolo, vigne, campi coltivati e bosco: decine le aziende agricole pesantemente danneggiate ed intere greggi che non si sono salvate dalla furia delle fiamme.

A Scano Montiferro qualche giorno dopo era in programma il 1° Memorial Mario Motzo di Pariglie Acrobatiche, regolarmente svoltosi presso il galoppatoio in località Sant'Antioco, al quale hanno partecipato 7 Pariglie provenienti rispettivamente da:

1) Scano uno, composta da Mattia Dettori, Alberto Concas e Marco Uras;
2) Scano due, composta da Giovanni Cadau, Antioco Poddighe;
3) Bonorva, composta da Mino Sechi, Filippo Deriu e Giovanni Riu;
4) Ollastra, composta da Santino Melis, Roberto Casella, Pinello Casella e l'amazzone Rosa Ninni;
5) Nuoro, composta da Franco Puggioni, Alessio Pinna, Tore "macchinetta";
6) Simaxis, composta da Ivan Unali, G.Antonio Fadda e Alessandro Deis;
7) Assemini, composta da Luciano Piano, Francesco Piano e Mario Secci;
a queste va sommata la presenza di Moreno Ollargiu, che ha partecipato alle Pariglie portando in scena il suo spogliarello acrobatico.

Visti i fatti accaduti qualche giorno prima, l'Associazione dei Cavalieri di Scano ha deciso di devolvere parte dell'incasso della giornata per l'acquisto di mangime da destinare agli allevatori maggiormente danneggiati dal passaggio dell'enorme incendio.

Una scelta che non è rimasta però isolata: gli stessi pariglianti infatti hanno deciso di contribuire in prima persona con un'offerta in denaro o, come nel caso dei giovani di Nuoro, con il conferimento di un ballone di foraggio e di sacchi di mangime da consegnare direttamente a chi qualche giorno prima aveva perso fienile e bestiame.

Una corsa alla solidarietà e al sostegno che parla di una rete sociale isolana ancora in grado di rispondere e di fare fronte unitario nei momenti di crisi: “come associazione ci siamo sentiti colpiti nel cuore della comunità – ci dice la Presidente dell'Associazione Ippica Scanese Giovanna Rosa - credo fermamente che, anche se piccolo, questo sia un atto dovuto alla nostra comunità e ai nostri compaesani. Voglio ringraziare anzitutto tutti i Pariglianti, il signor Marco Paba di Birori (che ha donato un maialetto dando vita ad un simpatico gioco che ha contribuito al raggiungimento della somma) , i bambini che hanno raccolto le offerte, l'associazione tutta e in particolare il mio vice Mattia Dettori che mi ha sempre sostenuta ed aiutata. Ringraziamo poi la famiglia del caro Mario Motzo, che ha gentilmente donato ai pariglianti le medaglie in ricordo della manifestazione. Ancora – conclude la Presidente - un ringraziamento particolare a Dottor Mario G. Dionetti, all'infermiera Maria Paola Falchi, ai volontari de la Sorgente, alla compagnia barracellare di Scano, al Comune e a tutti coloro che hanno partecipato rendendo possibile la buona riuscita dell'evento”. 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK