Borore. Il paese travolto dall'operazione Hazzard reagisce con un Sit-in di solidarietà a sostegno di Ghisu

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

BORORE. Si svolgerà questa sera, alle ore 20 di fronte all'abitazione di Tore Ghisu, un sit-in di solidarietà per sostenere il Sindaco finito agli arresti domiciliari con l'operazione Hazzard.
Questa la formula scelta da un gruppo di cittadini per esprimere vicinanza e rinnovare la fiducia a Tore Ghisu, rieletto Sindaco da una maggioranza schiacciante poco più di un mese fa, persona stimata e apprezzata dai suoi concittadini.

L'inchiesta, portata avanti dalla Procura della Repubblica di Oristano, ha fatto emergere un sistema di potere nel quale proprio il Primo Cittadino di Borore avrebbe un ruolo da protagonista insieme a Michele Corda, ex Sindaco di Noragugume e Presidente del Consorzio Industriale di Nuoro.

Gestione degli appalti pubblici, favori reciproci e persino atti amministrativi falsificati al centro delle indagini della Procura che ha portato agli arresti i due esponenti della politica del Marghine e coinvolto la rete di professionisti e tecnici a loro vicini. 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK