Approvato il Nuovo Protocollo Sanitario per gli ex Esposti Amianto: la prima vittoria dell'AIEA

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

CAGLIARI. L'annuncio è di quelli che si aspettava da mesi ed è una prima vittoria sulla strada del riconoscimento dei diritti dei lavoratori dell'industria in Sardegna: è stato finalmente approvato il Nuovo Protocollo per la Sorveglianza sanitaria degli ex Esposti Amianto.

Cosa significa? Significa uniformare le procedure tra i diversi Spresal e adeguare gli esami in modo da garantire una vera diagnosi per i lavoratori esposti all'amianto.

Una modifica al Protocollo Sanitario della Sardegna che accoglie le rivendicazioni portate avanti dall'Associazione Esposti Amianto, impegnata da mesi nella difficile battaglia per il riconoscimento dei diritti di chi in Terra Sarda è morto o si è ammalato per l'esposizione alla Fibra Killer : “ è la prima volta che in Italia si va a modificare un protocollo sanitario e la Sardegna è la prima Regione ad averlo fatto – scrive in una nota l'AIEA - possiamo considerarla una grande vittoria, grazie alla battagli portata avanti in questi mesi, senza soste, innanzitutto dall’AIEA e da chi insieme a noi si è battuto per ottenere questo risultato. In modo particolare ringraziamo il dott. Roberto Cherchi, il prof. Pierluigi Cocco, l’Assessore alla Sanità dott. Arru che con impegno ha seguito passo, passo e recepito le nostre esigenze, i consiglieri Regionali Daniela Forma , Daniele Cocco e Gaetano Ledda e tutti i sindaci che in questi mesi hanno sostenuto la nostra battaglia”.  

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK