Il Sindaco di Macomer dichiara guerra alle Discariche Abusive e chiede l'aiuto alla Regione

| di a cura della Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

MACOMER. Guerra all'abbandono dei Rifiuti lungo le strade e alle discariche abusive che spuntano ovunque ad offendere la terra di Sardegna: “ a proposito della scellerata abitudine all'abbandono dei rifiuti lungo le strade e nelle campagne da parte di pochi maleducati – scrive il Sindaco di Macomer Antonio Succu - credo che in Sardegna ci sia ormai la consapevolezza dell'importanza dell'ambiente e del decoro, non solo come fattore di civiltà, ma anche come elemento formidabile di nuovo sviluppo dell'Isola. Purtroppo – sottolinea il Sindaco - questa consapevolezza ha dei nemici, difficili da combattere. Per questo qualche giorno fa, dopo l'ennesimo ritrovamento di una discarica abusiva dove abbondavano parti di automobili e altro, ho parlato nuovamente con il responsabile del Corpo Forestale di Macomer, chiedendo se fosse possibile un supplemento di indagine al fine di scoprire i colpevoli. Il Comandante mi ha risposto che nonostante i continui controlli e verifiche è sempre molto difficile individuare i colpevoli, perché servono strumenti e personale. Teniamo presente che sul campo vi dono anche Barracelli e Polizia Locale. Ma evidentemente non basta.

Serve allora un intervento straordinario dell'Assessorato Regionale alla Difesa dell'Ambiente non solo per bonificare i siti Comunali degradati ma, soprattutto, per fornire ai Comuni strumenti di sorveglianza ambientale”.

Il Sindaco di Macomer chiede quindi che sia la Regione ad intervenire, mettendo a disposizione dei Comuni strumenti adeguati per combattere e sopprimere questi inaccettabili comportamenti che devastano quotidianamente gli angoli più disparati del territorio. 

a cura della Redazione

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK