Coronavirus, fondo di solidarietà per l'acquisto di alimenti: la ripartizione nei Comuni del Marghine

| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Lo stanziamento complessivo nazionale per l'acquisto di beni alimentari per chi ne ha bisogno è di 400 mila euro, da suddividere per tutti i Comuni d'Italia.

La ripartizione è stata effettuata destinando l'80% del pacchetto in proporzione alla popolazione di ogni comune e il 20% in base alla distanza fra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione.

Vediamo la cifra spettante a ciascuno dei 10 Comuni del Marghine:

Macomer    72.045 euro

Bolotana    20.944 euro

Silanus       18.257 euro

Borore       18.145 euro

Sindia        14.701 euro

Bortigali    10.531 euro

Dualchi       5.520 euro

Birori         4.063 euro

Lei              3.825 euro

Noragugume  2.795 euro

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK