Amministrative Silanus. LiberaMente - Buone Pratiche e Condivisione: il Cambiamento si costruisce dal basso

| di Giulia Serra
| Categoria: Politica
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

 

SILANUS. A guidare la loro attività sarà Angelo Morittu, Consigliere di Minoranza uscente che ha portato avanti in questi anni battaglie importanti per la comunità (basti citare il caso Abbanoa, con un immane lavoro di raccolta dati 1  - 2 - 3 ) e che ora si presenta nel ruolo di candidato Sindaco: sono i ragazzi e le ragazze di LiberaMente, eterogeneo gruppo che si prepara alla corsa alle Amministrative 2016 che daranno una nuova guida politica al paese di Silanus.

Dallo studente universitario alla mamma a tempo pieno, dal geometra alla guida turistica, dall'insegnante all'infermiere, dal laureato in giornalismo al medico, dal nutrizionista allo scrittore: c'è veramente uno spaccato della società dentro una lista civica che nasce svincolata dai Partiti con l'intenzione dichiarata di cambiare il passo all'Amministrazione cittadina.

Nessun grande progetto titanico, ma una serie di azioni mirate al bene comune, da costruire in percorso condiviso con i cittadini, visti non come singolo al quale chiedere una preferenza ma, in una strategia a lungo termine, come attori attivi ed indispensabili per dare forma ad una nuova idea di amministrare il territorio.

In tempi di Patti di stabilità e scarse risorse economiche, occorre ponderare e massimizzare: e allora la “revisione di Spesa” diviene un metodo indispensabile per evitare, tra le pieghe di bilancio, tutti gli sprechi possibili, destinando i fondi recuperati ai necessari interventi di manutenzione ordinaria, alla cura del patrimonio archeologico e culturale e al sostegno alle Associazioni che operano nel paese.

Ai servizi alle famiglie, alla scuola, alla cultura, agli spazi extrascolastici ricreativi e non, il gruppo guarda con particolare attenzione, conscio della necessità di ampliare un'offerta indispensabile in uno dei pochi paesi della Sardegna con un trend positivo di nascite, con l'intenzione inoltre di incrementare e sostenere in modo particolare lo studio della storia e della cultura della Sardegna, ma anche di aprire le porte alla sperimentazione artistica e alla alfabetizzazione informatica.

E poi ovviamente la viabilità, la rete di collegamenti col territorio esterno ( interessante per esempio l'idea di costituire un tavolo operativo con i Comuni della Provincia per riorganizzare il sistema dei trasporti locali ) e l'attenzione al Centro Storico, visto in un'ottica di ripristino e di valorizzazione anche a fini turistici.

Il lavoro da creare infine, nel solco delle nuove imprenditorialità, svolgendo un ruolo di collante e supporto, dando gli strumenti per costruire un futuro che deve fondere innovazione e tradizione, saperi antichi e nuove visioni.

Così la sfida è lanciata e la novità appare interessante e lo è certamente nella misura in cui immette nuove forze e spinte ideali ( oltre il Candidato Sindaco Morittu, solo un altro candidato aveva già tentato la sfida delle Amministrative ) nel panorama politico del territorio del Marghine: dal basso, con un approccio propositivo e costruttivo, LiberaMente ci prova.

Le attività e le proposte del gruppo possono essere seguite nella pagina Facebook e nel relativo sito

 

 

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK