Macomer. "Tesoretto" da 570 mila euro, il Forum per la Rinascita: "confermati i nostri dati, sconfessati quelli della Giunta"

La nota stampa del Forum per la Rinascita di Macomer

| di Forum per la Rinascita di Macomer
| Categoria: Politica
STAMPA

MACOMER. È per noi motivo di grande soddisfazione che il Consiglio comunale nella seduta del 22 maggio abbia finalmente fatto chiarezza sulle reali dimensioni delle risorse a disposizione del Comune per venire incontro alle difficoltà causate dall’emergenza Coronavirus alla attività produttive ed alle famiglie.

Smentendo in modo abbastanza clamoroso quanto precedentemente affermato dall’Assessore al Bilancio Manus, dal capogruppo Congiu e dallo stesso Sindaco, il Consiglio comunale ha preso atto che il Comune può contare su un monte risorse di 570.000 euro, derivante per 410.000 euro dalla possibilità di non versare nel 2020 la quota capitale delle rate di ammortamento dei mutui e per 160.000 euro dalla rivisitazione dei capitoli del bilancio di previsione predisposto prima dell’esplodere dell’epidemia; bilancio che la Maggioranza ha voluto testardamente approvare, nonostante la sua palese inattendibilità, salvo poi imbarcarsi in una serie di variazioni per aggiustarne i contenuti.

Riguardo ai risparmi sui mutui, la somma di 410.000 euro è esattamente quella che noi avevamo già indicato più di un mese fa, sulla base delle disposizioni del Decreto “Salva Italia” e degli Accordi che – sotto la regia del governo -  l’Associazione dei Comuni aveva stipulato con la Cassa Depositi e Prestiti e con l’Associazione delle Banche Italiane.

L’aspetto più divertente della vicenda è dato dal fatto che ad illustrare in Consiglio la proposta di rinegoziazione è stato lo stesso Assessore Manus che il 24 aprile con un suo comunicato ci accusava di “creare false aspettative sbandierando l’esistenza di oltre 400.000 €. Di risorse che in realtà non esistono” e di “mancanza di studio o malafede”, in quanto a suo dire le disponibilità non superavano i 25.000 euro.

 Per quanto attiene ai 160.000 euro recuperati dai vari capitoli del bilancio, anche in questo caso assistiamo ad una clamorosa sconfessione delle precedenti dichiarazioni del Capogruppo di maggioranza Congiu, in base alle quali “raschiando il fondo del barile si poteva arrivare al massimo al 70.000 euro”, tanto da inventarsi - come alternativa ai tagli ed alla rinegoziazione dei mutui - la famigerata mozione che avrebbe dovuto  sconvolgere il mondo della finanza locale e di cui  si è ignominiosamente persa ogni traccia.

Per quanto ci riguarda, non siamo interessati ad attardarci in sterili polemiche e prendiamo atto con soddisfazione di aver contribuito a fare chiarezza su una materia che può determinare ricadute positive per la Città. Continueremo a vigilare e fare proposte affinché le importanti risorse disponibili vengano impiegate nel modo più efficace per venire incontro alle pesanti difficoltà delle attività produttive e delle famiglie. Siamo convinti che questi fondi debbano essere impiegati per agevolare chi  sta subendo i colpi più pesanti della crisi ed in generale per un corposo abbattimento dei tributi locali, eliminando per quanto possibile l’aggravio che - in materia di addizionale IRPEF, TASI, TARI - da anni subiscono cittadini ed imprese di Macomer rispetto alla generalità dei Comuni, a partire da quelli del Territorio.

Esprimiamo infine la nostra preoccupazione per le carenze, ritardi ed inadeguatezze che questa vicenda ha fatto emergere in un settore importante come la gestione delle risorse finanziarie del Comune. Oltre al Sindaco - che ha altro a cui pensare - anche l’assessore al Bilancio, Programmazione e Lavori Pubblici non appare in grado di seguire con la dovuta competenza ed assiduità questi settori fondamentali dell’Ente, a causa della sua prolungata assenza da Macomer. L’attività del Comune ha ormai assunto un’impronta prettamente propagandistica, diretta non tanto alla soluzione dei problemi, ma a distogliere l’attenzione dalla pesante caduta di credibilità che dall’autunno scorso ha investito l’Amministrazione Succu.

 

Forum per la Rinascita di Macomer

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK