BOLOTANA. Assemblea infuocata per la Tari. Chieste le dimissioni del Sindaco

| di A cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

“C’è stato un errore e non si può più rimediare. Ora si può solo rateizzare, anche in 60 rate”. Sono queste le parole del Sindaco di Bolotana Francesco Manconi, che ha aperto l’assemblea pubblica che vede al centro dell’attenzione le maxi bollette di Tari (la tassa sui rifiuti). Bollette calcolate con aliquote molto più alte rispetto all’anno scorso che hanno scatenato l’ira dei cittadini. Leggi l'articolo sulla convocazione dell'assemblea.

Stasera, in un’aula consiliare stracolma, a partecipare all’assemblea, oltre al Sindaco con la maggioranza quasi al completo, anche rappresentanti di associazioni di categoria oltre che la cittadinanza.
“Dal 2007 (anno del loro insediamento n.d.r) non è stata aumentata neanche una tassa” ha poi detto nel suo discorso il sindaco, scatenando la disapprovazione generale.

Dal canto loro i cittadini puntano all’annullamento delle bollette: non accettano gli importi e dichiarano “noi da qui non ce ne andiamo finchè non viene trovata una soluzione”.

L'assemblea ha inoltre chiesto le dimissioni del Sindaco.

Ore 19.40: il sindaco annuncia le dimissioni (leggi l'articolo)

L'incontro è in fase di svolgimento.

Segui gli aggiornamenti su ilmarghine.net

A cura della redazione

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK