Bolotana, Fondi Perenti: ecco la relazione portata in Consiglio dalla Sindaca Annalisa Motzo

| Categoria: Politica
STAMPA

 

BOLOTANA. Riceviamo e pubblichiamo integralmente - riservandoci di fare in seguito la cronaca dettagliata del Consiglio Comunale tenutosi ieri sera - la relazione letta ieri in assemblea dalla Sindaca Annalisa Motzo sulla questione "Fondi Perenti", ossia sul fondo regionale da 58 mila euro che il Comune di Bolotana ha definitivamente perso a Dicembre 2017. 

"FONDI PERENTI LEGGE REGIONALE 37/98 ART.19. ANNUALITA’ 2005

INQUADRAMENTO NORMATIVO.

LEGGE REGIONALE 21.04.2005 n. 7 art. 10 comma 1 lettera b.

“Disposizioni per la formazione del Bilancio annuale e pluriennale della Regione. Legge finanziaria 2005. LEGGE REGIONALE 24 DICEMBRE 1998 N. 37/98 Capo III Art. 19. INIZIATIVE LOCALI PER LO SVILUPPO E L’OCCUPAZIONE. INDIRIZZI INTERPRETATIVI E APPLICATIVI; “Norme concernenti interventi finalizzati all’occupazione ed allo sviluppo del sistema produttivo regionale e di assestamento e rimodulazione del Bilancio”.

La Circolare esplicativa per l’annualità 2005, (ns. prot. 243 del 16.01.2006) recita testuale: “In merito alla promozione di servizi funzionali allo sviluppo, saranno finanziabili gli interventi diretti alla valorizzazione dei beni ambientali, culturali, storici archeologici e naturalistici del territorio, ed alla produzione di nuove ricchezze artistiche e culturali che favoriscano le arti ed i mestieri e la creazione dei servizi necessari a svilupparli”.

Al Paragrafo Procedure per l’Assegnazione di risorse ai Comuni, recita testuale: “Al fine dell’istruttoria delle istanze di finanziamento, le Amministrazioni Comunali dovranno presentare la seguente documentazione:

 Delibera Consiglio Comunale di approvazione del Programma degli interventi;

 Scheda descrittiva del programma degli interventi di cui all’Allegato 2

 Scheda descrittiva di ciascun intervento di cui all’ Allegato 3

 Dichiarazione a firma del RUP che sul sito internet della RAS sono stati apportati gli aggiornamenti relativi allo stato di attuazione dei singoli interventi programmati nelle annualità precedenti; La documentazione dovrà essere inoltrata, (ai sensi dell’ART.3 comma 5 della L.R.n.13 del 17.12.2003), ENTRO LA DATA DEL 30 GIUGNO 2006 ai Servizi Territoriali degli EE.LL. territorialmente competenti”.

Al paragrafo Impegno delle somme programmate, recita testuale ”Ai sensi del combinato disposto dall’art 3 della L. 9/02 e dell’ art 3 della 17/12/03 n 13, i Comuni dovranno provvedere ad impegnare le somme destinate ai vari interventi ENTRO L’ANNO SUCCESSIVO a quello di approvazione dei Programmi da parte del Servizio degli Enti locali competente per territorio, OVVERO ENTRO IL SECONDO ANNO SUCCESSIVO per quegli interventi la cui realizzazione necessiti di predisposizione e approvazione di un progetto esecutivo. Per impegno entro i termini si intende la costituzione di un’obbligazione giuridicamente perfezionata o quantomeno la pubblicazione di un relativo bando di gara entro i termini medesimi,purché faccia seguito l’affidamento dei lavori entro l’esercizio immediatamente successivo”.

Con la L.R. n. 37/98 Annualità 2005, al Comune di Bolotana vengono assegnate risorse pari ad Euro 64.295,62

Il primo Atto Programmatorio relativo a queste somme, risulta essere la Deliberazione del Consiglio Comunale n.19 del 12 Aprile 2006 Sindaco Saba G. Antonio, (slide 1) avente ad OGGETTO: ”L.R. n.37/98, art. 19. Annualità 2005 - Approvazione Programma delle iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione”.

In Allegato alla Delibera, la Scheda descrittiva del Programma degli interventi: Completamento del collettore fognario al servizio del centro polifunzionale di servizi in località Ortachis. (Programma di interventi, poi definitivamente approvato dalla RAS in data 07.08.2006).

A questo atto, segue la Delibera di Giunta Comunale n. 173 del 20.11.2006 Sindaco Saba G. Antonio,(slide 2) avente ad OGGETTO: “Costruzione collettore fognario del centro polifunzionale di Ortachis. Approvazione Progetto esecutivo”.

In questa delibera si approva il Progetto esecutivo dei lavori di realizzazione del collettore fognario, redatto dallo studio MuraTomasello di Macomer per un importo complessivo di progetto pari ad Euro 355.603,85 ; al punto 3 si dà atto che la copertura finanziaria sarà assicurata con i fondi stanziati nei seguenti capitoli di bilancio: in quanto ad euro 8.526,00 al capitolo 53770 riferiti a somme residue della legge 37/98 anno 2001; in quanto ad euro 252.786,69 al capitolo 68170 riferibili a somme residue della legge 37/98 anno 2002,in quanto ad euro 30.000,00 al capitolo 53950 che riguarda somme residue L.R. 37/98 anno 2003, e in quanto ad euro 64.295,62 riferibili alla L.R.37/98 ANNUALITA’ 2005.

Si dichiara l’atto immediatamente esecutivo ed iniziano i lavori.

I lavori al collettore fognario di Ortachis affidati alla ditta Cuguttu, si concludono ufficialmente il 10 Settembre 2008 ( slide 3 rif. Certificato di Regolare esecuzione Lavori a firma Cuguttu- Ing. Tommasello) per un importo pari ad Euro 207.884,80 + iva = TOTALE 249.461,76 ED UN COSTO COMPLESSIVO DEL PROGRAMMA DI SPESA € 294.943,47 RELATIVAMENTE ALLE SOMME TOTALI ASSEGNATE AL COMUNE DI BOLOTANA PER L’ANNUALITA’ 2005, SI EVIDENZIA QUANTO SEGUE. IL PRIMO ACCREDITO DELL’ACCONTO RAS PARI AD EURO 6.429,56 CORRISPONDENTE AL 10% DELLE SOMME ASSEGNATE, RISALE AL 26.09.2006,come confermato dai dati contabili RELATIVAMENTE ALLA SPENDITA DI RISORSE RELATIVE ALLA ANNUALITA’ 2005, RISULTANO AGLI ATTI DEI COMPETENTI UFFICI COMUNALI I SEGUENTI DATI CONTABILI: NOTA SPESE ANNUALITA’ 2005 13/03/2008 Pagamento incentivi alla progettazione pari ad Euro 975,62; 28/07/2008 Liquidazione 3° SAL Ditta Cuguttu pari ad Euro 343,79; 20/11/2008 Saldo onorari Studio Mura Tommasello pari ad Euro 512,35; 21/04/2010 Liquidazione Stato Finale Lavori Ditta Cuguttu pari ad Euro 1.301,76; 16/07/2014 Pagamento incentivi per la realizzazione del Progetto pari ad Euro 503,72; TOTALE SPESE EURO 3.635,24 PERCENTUALE DI SPESA.

RISPETTO ALL’ANNUALITA’ 2005 IL COMUNE DI BOLOTANA HA SOSTENUTO SPESE CORRISPONDENTI AL 5,65% DEL FINANZIAMENTO TOTALE ASSEGNATO PARI AD € 3.635,24 A FRONTE DI UN TOTALE DI SOMME ASSEGNATE PARI AD € 64.295,62 .

Da quanto sopra esposto, si evince che RISULTA SPESA EFFETTIVAMENTE SOLO LA SOMMA DI EURO 3.635,24 E CHE LA SOMMA TOTALE RESIDUA ASSEGNATA E NON ANCORA SPESA, AMMONTA COMPLESSIVAMENTE AD EURO 60.660,38 DI CUI € 2.794,32 RICOMPRESI NEL PRIMO ACCONTO RAS DEL 10%, ED € 57.886,06 QUALE QUOTA ANCORA DA RICEVERE. A CONCLUSIONE DEI LAVORI DEL COLLETTORE FOGNARIO DI ORTACHIS AVVENUTA NEL 2008, (SINDACO F. MANCONI) LA SOMMA ANCORA DISPONIBILE NELLE CASSE REGIONALI, AVREBBE DOVUTO ESSERE RIPROGRAMMATA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ED IMPEGNATA, IN OSSEQUIO A QUANTO DISPOSTO DALLA L.R. N. 37/1998 ART. 19, DALLA L.R. N. 5 DEL 13.04.2017 mod. DALLA L.R. N.18 DEL 3.08.2017, ATTRAVERSO L’ASSUNZIONE DI “IMPEGNI FORMALI DI SPESA” ENTRO IL 31.12.2011.

CIO’ RISULTA EVIDENTE DALLE DIVERSE NOTE RAS: (slide 4) ns. prot. n. 6133 del 20.11.2014 OGGETTO: Situazione sito internet gestione interventi L.R. 37/98 - Richiesta aggiornamento; (slide 5) ns. prot. n. 6220 del 25.11.2014 OGGETTO: L.R 37/98 art. 19 “ Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione” – Somme residue a credito.

Questa nota cita “In relazione all’oggetto, si trasmette la situazione relativa alle somme residue a credito dell’Ente : Comune di Bolotana Importo aperto € 57.866,06 Annualità 2005. Si precisa che trattasi di somme ANDATE IN PERENZIONE AMMINISTRATIVA E CHE NELL’ANNO 2015 per alcune di esse si potrà procedere, in caso di mancata richiesta del beneficiario del finanziamento, alla CANCELLAZIONE dal Bilancio Regionale. Pertanto, qualora l’Ente abbia già speso le somme accreditate in precedenza o via siano particolari esigenze di cassa, può inviare formale richiesta allo scrivente per l’erogazione del saldo”.

SUCCESSIVA NOTA DI SOLLECITO DEL 25.09.2015, (slide 6) ns. prot. n. 5059 che 10 anni dopo l’Assegnazione delle risorse, testualmente chiedeva: OGGETTO: Art. 19 L.R. 37/98 “Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione - Riaccertamento dei residui perenti”.

Comunicazione di sollecito. “Si chiede cortesemente di voler trasmettere all’ indirizzo pec (…) Apposita Certificazione a firma del responsabile del servizio finanziario attestante l’assunzione di impegni formali ENTRO IL 31.12.2011, delle somme residue ancora da erogare ai sensi della L.R. indicata in oggetto”.

“SI FA PRESENTE CHE IN MANCANZA DI RISCONTRO ENTRO IL 30.09.2015 questo servizio procederà al DEFINANZIAMENTO delle stesse somme ai sensi dell’art 2 secondo comma della L.R. n. 14 del 10.08.2010.”

DA QUESTA NOTA, RISULTA CHIARO CHE ENTRO E NON OLTRE IL 31 DICEMBRE 2011 SI SAREBBE DOVUTO RIPROGRAMMARE E IMPEGNARE LA SPENDITA, SUCCESSIVAMENTE A QUELLA DATA, LA RAS AVREBBE DATO AVVIO ALLA PROCEDURA DI DEFINANZIAMENTO DELLA SOMMA RESIDUA. E CHE L’erogazione delle somme residue relative all’annualità 2005 pari ad Euro 57.886,06 SAREBBE POTUTA AVVENIRE SOLO successivamente alla presentazione agli Uffici EE.LL. RAS competenti per Territorio, della Richiesta di Erogazione, UNITAMENTE alla dichiarazione sottoscritta dai Responsabili del Procedimento, attestante che le spese sostenute fossero pari ad almeno il 70% di ogni annualità. TUTTO QUESTO NON E’ AVVENUTO, INFATTI DALLE RISULTANZE DEGLI UFFICI FATTA ECCEZIONE PER LE DELIBERE DI CONSIGLIO E DI GIUNTA COMUNALE DEL 20.11.2006 ( cfr slides 1 e 2 Sindaco G.A. SABA), RELATIVE ALLA PROGRAMMAZIONE E APPROVAZIONE DEL PROGETTO ESECUTIVO DEL COLLETTORE FOGNARIO, NON VI E’ TRACCIA NEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOLOTANA DI QUALSIVOGLIA SUCCESSIVO ATTO PROGRAMMATORIO DELLE RISORSE ANCORA LIBERE RELATIVE ALL’ANNUALITA’ 2005, O DI “OBBLIGAZIONE GIURIDICAMENTE PERFEZIONATA EVENTUALMENTE PUBBLICATA PER L’ASSUNZIONE DI IMPEGNI FORMALI DI SPESA” ENTRO I TERMINI RICHIESTI DALLA SOPRACITATA NOTA OSSIA ENTRO IL 31 DICEMBRE 2011, TALE DA POTER ESSERE PRESENTATA AGLI UFFICI RAS, ENTRO IL TERMINE RICHIESTO NELLA LETTERA DI SOLLECITO (30.09.2015), PERTANTO COME ESPLICITATO NELLA STESSA GIA’ DAL 1 OTTOBRE 2015 IL SERVIZIO REGIONALE COMPETENTE HA DI FATTO DATO AVVIO ALLA PROCEDURA PER IL DEFINANZIAMENTO DELLE SOMME RESIDUE ANCORA DA EROGARE, PARI AD € 57.866,06. ( cfr nota citata ns. prot.n. 5059 del 25.09.2015 vedi anche mail di ricezione).

DA QUESTA NOTA, che risulta dagli Atti PORTATA a conoscenza (dall’allora Segretario Comunale): del Sindaco Manconi, dell’Ufficio tecnico, del Responsabile finanziario e dell’ Assessore Motzo M.E., RISULTA INFATTI CHIARO CHE ENTRO E NON OLTRE IL 30 SETTEMBRE 2015 SI SAREBBE DOVUTO DARE RISCONTRO RISPONDENDO ALLA RICHIESTA, E “TRASMETTERE A MEZZO PEC ALL’ ASSESSORATO EE.LL. QUELLO CHE CHIEDEVANO E PIU’ VOLTE AVEVANO SOLLECITATO, CIOE’ “APPOSITA CERTIFICAZIONE A FIRMA DEL RESPONSABILE FINANZIARIO, ATTESTANTE L’ASSUNZIONE DEGLI IMPEGNI FORMALI DI SPESA” ENTRO I TERMINI RICHIESTI DELLE SOMME RESIDUE ANCORA DA EROGARE”.

A QUELLA DATA, Il Comune di Bolotana risultava ANCORA titolare di cifre già assegnate ma non ri-programmate ed impegnate per un importo pari a € 57.866,06 (differenza tra € 64.295,62 assegnati e il 10% già accreditati pari a € 6.492, 56). A QUESTA NOTA DI SOLLECITO DELLA RAS, il Comune di Bolotana (Sindaco F. Manconi) risponde con (slide 7) nota ns. prot. n. 5126 del 29.09.2015 a firma dell’Arch. Giuseppe Sanna inviando SOLO una Richiesta di autorizzazione all’utilizzo delle economie, citando: L’UNICA Delibera di Giunta Comunale del 20.11.2006 (Sindaco Saba) in cui si approvava il Progetto Esecutivo di realizzazione del collettore fognario Ortachis, in cui si prevedeva di utilizzare € 64.295,62 quali fondi derivanti dalla L.R. 37/98 Annualità 2005; la Det. N.1014 del 29.12.2016 di affidamento lavori all’impresa Cuguttu; e la data di ultimazione lavori 30.06.2008; Dichiarando che “le economie derivanti saranno spese per lavori complementari al collettore e si chiede pertanto l’autorizzazione alla spendita delle somme residue da erogare per € 57.886,06”.

A QUESTA NOTA DI FATTO NON VIENE ALLEGATO ALCUN SUCCESSIVO “ATTO PROGRAMMATORIO O DI IMPEGNO DI SPESA DI QUESTE CIFRE RESIDUE DEFINITE ECONOMIE” NE’ “APPOSITA CERTIFICAZIONE A FIRMA DEL RESPONSABILE FINANZIARIO, ATTESTANTE L’ASSUNZIONE DEGLI IMPEGNI FORMALI ENTRO IL 31.12.2011 DELLE SOMME RESIDUE ANCORA DA EROGARE”, COME INVECE RICHIESTO DALLA NORMATIVA E RICHIAMATO DALLO STESSO SERVIZIO IN QUESTA ED NELLE PRECEDENTI NOTE. DA QUI NE DERIVA CHE TRASCORSO INUTILMENTE IL TERMINE DEL 30.09.2015, IN MANCANZA DEL RISCONTRO DOCUMENTALE RICHIESTO, DAL 01.10.2015 IL SERVIZIO EE.LL. HA DI FATTO AVVIATO LA PROCEDURA PER IL DEFINANZIAMENTO DELLE SOMME AI SENSI DELL’ART.2 COMMA 2 DELLA L.R. N. 10 DEL 10.08.2010.

IL 2 MARZO 2016 (slide 8) ns. prot. n. 1237 del 2.03.2016, viene inviata dal Comune di Bolotana agli Uffici Territoriali EE.LL, a firma del Responsabile Ufficio Tecnico Arch. Sanna, un’altra richiesta di erogazione di saldo del contributo Annualità 2005, ANCHE QUESTA RICHIESTA, SENZA ALCUN ATTO PROGRAMMATORIO O DI IMPEGNO DI SPESA DELLE CIFRE RESIDUE, NE’ APPOSITA CERTIFICAZIONE A FIRMA DEL RESPONSABILE FINANZIARIO, ATTESTANTE “L’ASSUNZIONE DEGLI “IMPEGNI FORMALI DI SPESA ASSUNTI ENTRO IL 31.12.2011”.

INFINE IN DATA 3 MAGGIO 2017 ( 2° Amministrazione del Sindaco Manconi) (slide 9) cfr ns. prot. n 2126 del 03.05.2017, indirizzata a: Sindaco, Ufficio Tecnico e Affari Generali, ARRIVA dal Servizio Territoriale EELL. della RAS, una comunicazione avente ad OGGETTO: “Art. 19 L.R. n. 37/98. Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione. CHIUSURA procedure liquidazione somme residue annualità dal 2000 al 2006”.

TALE COMUNICAZIONE RECITA: “Come noto l’art 2 comma 4 della legge regionale 13 aprile 2017 n. 5, reca disposizioni per accelerare la conclusione degli interventi del Piano Straordinario del Lavoro di cui all’art. 19 della legge 37/98.

A tal fine la norma prevede una specifica disciplina in ordine alla liquidazione delle somme residue per le annualità 2000-2006. In particolare i Comuni che devono ancora incamerare somme residue a valere sui finanziamenti relativi alle predette annualità, possono presentare entro il termine improrogabile del 31.07.2017 singole richieste di saldo, a condizione che sia stata raggiunta, per ciascuna annualità la percentuale di spesa del 70 % dell’importo assegnato. Analoga richiesta potrà essere presentata anche se non si dovesse raggiungere la percentuale di spesa sopra citata: in tal caso si provvederà alla liquidazione sulla base delle somme SPESE tenuto conto degli acconti già erogati e si procederà al contestuale DEFINANZIAMENTO delle restanti somme residue.

Si provvederà al DEFINANZIAMENTO delle somme residue, secondo le risultanze contabili in possesso di questo Servizio, anche qualora non pervenisse alcuna richiesta di liquidazione entro il termine su indicato. Al fine di agevolare l’attività di codesto Comune, si comunica che risultano ancora da liquidare le somme € 57.886,06”. SI SOTTOLINEA CHE L’UNICA COMUNICAZIONE RICEVUTA DA QUESTA AMMINISTRAZIONE (slide n. 10) è la Comunicazione proveniente dalla Direzione Generale EE.LL. e Finanze, Servizio degli EE.LL. di CAGLIARI, del 19.02.2018 (Sindaco Motzo A.) indirizzata a: Tutti i Responsabili di Servizio, e Sindaco, avente ad OGGETTO: Art. 19 L.R. 37/98. Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione - CHIUSURA procedure di liquidazione somme residue annualità dal 2000 al 2006 ex Art. 4 comma 2 della L.R. n. 5 del 13.04.2017. Comunicazione.

TALE COMUNICAZIONE, richiamando la precedente nota del Servizio territoriale di Nuoro del 3.05.2017, ricevuta dal Sindaco Manconi, così recita: “I Comuni che alla data di entrata in vigore della presente Legge (cfr L.R. n. 5 in oggetto) devono incamerare somme residue a valere sui contributi di cui all’Articolo 19 della L.R. 37/98 per le annualità dal 2000 al 2006, possono presentare entro il termine improrogabile del 31.12.2017, singole richieste di saldo, a condizione che sia stata raggiunta per ciascuna annualità, la percentuale di spesa del 70% delle somme ASSEGNATE. Qualora entro la data del 31.12.2017 non si raggiunga la percentuale del 70%, si dispone il pagamento in base alla spesa sostenuta, e la somma residua è DEFINANZIATA. Nel caso in cui entro la stessa data non pervenga nessuna richiesta di pagamento, le relative quote sono definanziate.

Ciò premesso, si comunica che codesto Comune a fronte delle somme residue di € 57.886,06 per l’annualità 2005, non ha fatto pervenire entro il 31.12.2017 nessuna richiesta di finanziamento, per cui tali somme saranno definanziate per effetto della predetta disposizione legislativa”.

DATI DI FATTO DALL’ANALISI DEGLI ATTI D’ UFFICIO RISULTA CHE: COME SOPRA RILEVATO, LA SPESA RELATIVA ALL’ ANNUALITA’ 2005 EFFETTIVAMENTE SOSTENUTA DAL COMUNE DI BOLOTANA ALLA DATA DEL 31 LUGLIO 2017, ERA PARI AD EURO 3.635,24 E IN ASSENZA DI ALTRO “TITOLO EFFETTIVO ATTESTANTE L’IMPEGNO DI SPESA ENTRO IL TERMINE STABILITO DEL 31.12.2011” , NON CONSENTIVA LA REITERAZIONE DELLA RICHIESTA DI EROGAZIONE DEI RESIDUI DI FINANZIAMENTO NE’ DI LIQUIDAZIONE DI SOMME ULTERIORI RISPETTO A QUELLE DELL’ ACCONTO GIA’ PERCEPITO.

QUINDI, SI PUO’ SERENAMENTE AFFERMARE CHE L’UNICA COMUNICAZIONE RICEVUTA DA QUESTA AMMINISTRAZIONE (slide 10 ns. prot. n. 1076 del 19.02.2018) RISULTA ESSERE LA NOTIZIA DELLA CONCLUSIONE DI UN PROCEDIMENTO AVVIATO GIA’ NEL 2015 (COME PREANNUNCIATO NELLA NOTA DEL 25.11.2014 E SOLLECITATO NELLA NOTA DEL 25.09.2015 cfr slides 5 e 6).

NEL CORSO DEL 2017 CON LA LEGGE DI FINANZA REGIONALE E SUCCESSIVE VARIAZIONI, SI E’ STABILITO PRIMA AL 31.07.17 E POI AL 31.12.17 IL TERMINE ULTIMO DI RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE DELLE SOMME RESIDUE, MA TALE ISTANZA DI RICHIESTA, DI FATTO, NON POTEVA ESSERE INOLTRATA PER DIVERSI MOTIVI: SIA PER MANCANZA DI ATTI DI RI-PROGRAMMAZIONE DELLE RISORSE, CHE PER LA MANCATA SPENDITA DELLE STESSE ENTRO I TERMINI STABILITI DALLA LEGGE, INOLTRE LA PERCENTUALE DI SPESA PER L’ANNUALITA’ 2005, ERA SOLO DEL 5,62% SUL TOTALE DELLE SOMME ASSEGNATE, BEN LONTANO DUNQUE DALLA PERCENTUALE DEL 70% POSTA COME CONDIZIONE DALLA RAS, CHE NELL’ULTIMA NOTA, DISPONE IL PAGAMENTO IN BASE ALLA SPESA “EFFETTIVAMENTE SOSTENUTA” MA ANCHE IN QUESTO CASO, IL COMUNE DI BOLOTANA NON AVEVA TITOLO A RICHIEDERE ALCUNA SOMMA POICHE’ RISULTA AVER SPESO SOLAMENTE € 3.635,24, A FRONTE DI SOMME GIA’ ANTICIPATE DALLA RAS PARI AD € 6.429,56 , COME CONFERMATO DAI DATI CONTABILI. RELATIVAMENTE ALLA GESTIONE NEL BILANCIO COMUNALE 2° Amministrazione Manconi: Assessore alla Programmazione e Bilancio Dott.ssa M.E. Motzo GIA’ IN OCCASIONE DEL RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO DEI RESIDUI AL 31.12.2014 SONO STATE ELIMINATE: LA SOMMA DI € 57.886,06 IN PARTE ATTIVA E QUINDI NON PIU’ TRASFERIBILE DALLA RAS AL COMUNE DI BOLOTANA, E LA SOMMA DI € 60.660,38 IN PARTE PASSIVA E QUINDI NON PIU’ PROGRAMMABILE E SPENDIBILE DA PARTE DEL COMUNE.

Come evidenziato, la somma iscritta in parte passiva, ricomprende anche la quota incassata dalla RAS come anticipo, ma rimasta non spesa. QUESTO ATTO, di competenza della Giunta, è propedeutico alla redazione del Bilancio di previsione, nel quale vengono poi riportate le risultanze.

Va da sé che una volta approvato in Consiglio il Bilancio di previsione, avrebbe dovuto essere chiaro che le somme di che trattasi, NON erano più disponibili.

A QUESTO PUNTO E’ LECITO PORSI ALCUNE DOMANDE:

 CHI AVREBBE POTUTO E DOVUTO DARE CORSO A QUANTO RICHIESTO DAL SERVIZIO EE.LL. DELLA RAS IN TUTTI QUESTI ANNI? OSSIA, CHI AVEVA IL COMPITO E DOVERE ISTITUZIONALE, (NONCHE’ QUELLO MORALE TRATTANDOSI DI FINANZIAMENTI DESTINATI A CREARE OCCUPAZIONE), DI RI- PROGRAMMARE E SPENDERE QUESTE RISORSE (ASSEGNATE NEL 2005) ENTRO IL TERMINE MASSIMO CONSENTITO, OSSIA ENTRO IL 31.12.2011 E ADEMPIERE COSI’ A QUANTO PREVISTO DALLA LEGGE DI FINANZIAMENTO E PIU’ VOLTE SOLLECITATO DALLA RAS?  CHI AVREBBE POTUTO E DOVUTO EVENTUALMENTE CHIEDERE LA RIASSEGNAZIONE DELLE RISORSE ENTRO I TERMINI DI LEGGE?

 SI INSINUA FORSE CHE NEL CORSO DEL SECONDO SEMESTRE 2017 QUESTA AMMINISTRAZIONE AVREBBE POTUTO RECUPERARE RIPROGRAMMANDO E SPENDENDO QUANTO SI ERA TRASCURATO DI RIPROGRAMMARE E SPENDERE DAL 2008 IN POI, A PROCEDURA DI DEFINANZIAMENTO GIA’ AVVIATA E PRATICAMENTE CHIUSA?

LA RISPOSTA A QUESTI QUESITI, STA NELLA SEMPLICE RILETTURA CRONOLOGICA E NELL’ANALISI DEGLI ATTI D’UFFICIO. DI FATTO DALLE RISULTANZE DELL’INDAGINE CONOSCITIVA, APPARE EVIDENTE QUANTO SEGUE: IN RIFERIMENTO ALLA L.R. 37/98 ANNUALITA’ 2005. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ALLORA COMPETENTE, NON HA PRODOTTO ATTI DELIBERATIVI DI RI-PROGRAMMAZIONE DELLE SOMME RESIDUE ANCORA DA EROGARE,NE’ DI CONSIGLIO NE’ DI GIUNTA, NE’ RISULTA ABBIA ASSUNTO ALTRE OBBLIGAZIONI “GIURIDICAMENTE VINCOLANTI” ANTECEDENTI LA DATA ULTIMA DEL 31.12.2011, COME INDICATO DALLA RAS GIA’ NELLA CITATA NOTA DEL 2015. PERTANTO, NULLA AVREBBE POTUTO FARE QUESTA AMMINISTRAZIONE PER RECUPERARE QUESTE SOMME GIA’ DI FATTO DEFINANZIATE A PARTIRE DAL 01.10.2015, NON POTENDO NEMMENO DIMOSTRARE CHE IL COMUNE DI BOLOTANA AVESSE SOSTENUTO SPESE PER ALMENO IL 70% DELLE RISORSE ASSEGNATE PER QUELLA ANNUALITA’, COME PREVISTO DALLA LEGGE, IN QUANTO LA PERCENTUALE DI SPESA, COME ASSUNTO DAI DATI CONTABILI, RISULTA PARI AL 5,62%.

TALE CIFRA RISULTA PERSINO INFERIORE A QUANTO RICEVUTO DALLA RAS QUALE ANTICIPO PER L’ANNUALITA’ 2005, IN DATA 26.09.2006, CHE RICORDIAMO ESSERE PARI AD € 6.429,56”.

SUL CHI “DI FATTO” AVREBBE POTUTO E DOVUTO OCCUPARSI DELLA PROGRAMMAZIONE E MONITORAGGIO DI QUESTO FINANZIAMENTO, CREDIAMO DI ESSERE STATI SUFFICIENTEMENTE CHIARI NELL’ESPOSIZIONE DEGLI ATTI E DELLE RISULTANZE DELL’INDAGINE CONOSCITIVA, E SIAMO CERTI CHE A SEGUITO DELLE SOPRACITATE VERIFICHE SI SAPRANNO TRARRE LE OPPORTUNE CONCLUSIONI.

PUR TUTTAVIA, CI SENTIAMO DI DOVER SOTTOLINEARE CHE, A PARERE DI QUESTA AMMINISTRAZIONE, LA PROGRAMMAZIONE DELLE RISORSE DELL’ANNUALITA’ 2005 DELLA L.R. 37/98, SIA STATA CORRETTAMENTE PORTATA AVANTI SINO AL 2008, ANNO DI ULTIMAZIONE DEI LAVORI DEL PROGETTO PROGRAMMATO, DOPODICHE’ LE SOMME RESIDUE NON SONO STATE PIU’ PRESE IN CONSIDERAZIONE NEL SENSO DI UNA LORO RIPROGRAMMAZIONE, E “SONO STATE LASCIATE LI” FINO A DECORRENZA DEI TERMINI DI LEGGE UTILI PER IL LORO RIUTILIZZO, OSSIA IL 31.12.2011. CIO’ RISULTA CHIARO DALL’ANALISI DEI SUCCESSIVI ATTI PROGRAMMATORI, RELATIVI ALLA L.R. 37/98, MA DI ANNUALITA’ DIVERSE.

 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.5 DEL 15.02.2007 Sindaco Saba G.A. OGGETTO: “L.R. 37/98 ART.19. Annualità 2006- Approvazione programma delle iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione”. Quadro riassuntivo degli interventi:

1-Completamento intervento Edificio scuole Elementari per razionalizzazione Servizi Scolastici;

2-Completamento Comunità alloggio;

 DELIBERAZIONEDEL CONSIGLIO COMUNALE N. 79 DEL 20.12.2007 Sindaco Manconi F.

OGGETTO: “L.R. n. 37/98 ART. 19- Programma delle iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione. Annualità 1999-2001-2006. Rimodulazione Programma. DELIBERA “Di approvare la rimodulazione del Programma degli interventi relativi alle Annualità 1999-2001 e 2006, da realizzare in applicazione dell’Art. 19 della L.R. 37/98, così come descritti nelle allegate schede….”. Gli interventi riguardano la realizzazione di un parco montano attrezzato in località OrtachisPabude per un importo complessivo di € 84.518,96.

ALTRI PROCEDIMENTI APERTI ALLA DATA ODIERNA

1. IPPOVIA ALGHERO- BADDE SALIGHES : CIFRA ASSEGNATA IL 27.07.2010 Sindaco Manconi . SOMMA RESTITUITA MAGGIORATA DEGLI INTERESSI PERCHE’ NON SPESA ENTRO I TERMINI. INGIUNZIONE PAGAMENTO ARGEA DEL 07.06.2018;PARI AD € 13.161,92

2. PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA DI AMBITI CARATTERIZZATI DALLA PRESENZA DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA. BANDO RAS 2013. Sindaco Manconi. Progetto di Completamento e riqualificazione delle opere di urbanizzazione primaria nella zona PEEP in località ZIU ZOLO. RISORSE ASSEGNATE IL 17.01.2014 PARI AD € 64.000.

L’UNICA nota RAS da noi RICEVUTA il 27.08.2018, chiede la trasmissione ENTRO IL 30.09.2018 di : Dichiarazione di spesa e domanda di pagamento; Estratto del capitolo di Bilancio inerente i lavori di riqualificazione da cui risulti lo stanziamento a copertura della quota di cofinanziamento Comunale; in alternativa è possibile allegare i mandati di pagamento effettuati a saldo delle prestazioni già eseguite.

IL PROGETTO NON RISULTA SIA STATO MAI AVVIATO. A SEGUITO DI CONTATTI TELEFONICI DA NOI AVVIATI CON LA DIREZIONE GENERALE DEL SERVIZIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE, SI E’ PROVVEDUTO A MANDARE DICHIARAZIONE DI IMPEGNO FORMALE A VOLER PROCEDERE CON L’INTERVENTO, CON RICHIESTA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO CONCESSO.

IN TAL MODO, SI E’ SCONGIURATA LA POSSIBILITA’ CHE ANCHE QUESTE RISORSE VENISSERO DEFINANZIATE.

3. L.R. 29/98 BANBO BIDDAS Fondi RAS per : Tutela e valorizzazione dei centri storici della Sardegna Contributi di recupero primario edifici privati del piano integrato del centro storico. Somme assegnate nel 2010. Sindaco Manconi. Agli atti vi è la Comunicazione RAS del 06.02.2017 di “Richiesta dichiarazione sussistenza del diritto al mantenimento delle somme ENTRO IL 10.02.2017 Sindaco Manconi.

NESSUNA RISPOSTA DA PARTE DEL COMUNE DI BOLOTANA. LA SUCCESSIVA COMUNICAZIONE RAS DEL 17.11.2017 (Sindaco Motzo A.) recita : “PRESO ATTO DEL MANCATO RISCONTRO ALLA NOTA Del 06.02.2017 SI COMUNICA CHE SI STA PROCEDENDO ALLA CANCELLAZIONE DELLA SOMMA ANCORA SUSSISTENTE IN BILANCIO PARI AD € 27.085,07”. SEGUE LA NOTA DEL 15.05.2018 “L.R. 29/98. Ricognizione straordinaria residui perenti. Sollecito rendicontazione finale e richiesta saldo. Entro e non oltre il 31.05.2018”.

QUESTA VOLTA IL COMUNE DI BOLOTANA INVIA IMMEDIATO RISCONTRO ENTRO I TERMINI, PRODUCENDO IL RENDICONTO DELL’INTERO PROGRAMMA, LA DICHIARAZIONE DI SPESA RICHIESTA PER € 129.131,05 E LA CONTESTUALE RICHIESTA DI EROGAZIONE DELLE SOMME RESIDUE, TALI SOMME SONO STATE DI FATTO RIMBORSATE DALLA RAS IL 02.10.2018.

LA DIFFERENZA TRA QUANTO ASSEGNATO E QUANTO RENDICONTATO PARI AD € 7.621,53, VERRA’ DISIMPEGNATA IN QUANTO NON SORRETTA DA OBBLIGAZIONI GIURIDICAMENTE VINCOLANTI. RIMANE ANCORA APERTA LA PARTITA RELATIVA AL FINANZIAMENTO PER GLI INTERVENTI PRIVATI.

4. CANTIERI VERDI RENDICONTAZIONE DALLA 1° ALLA 6° ANNUALITA’.

5. INCAMERAMENTO POLIZZA FIDEJUSSORIA BANDO GAL.

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK