Silanus. Sant'Antonio Abate e l'imperdibile spettacolo pirotecnico tra riti religiosi e festeggiamenti civili

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA
www.sardegnadigitallibrary.it

SILANUS. Sarà, come ogni anno, il momento più atteso e più intenso, quello che attira i moltissimi visitatori del circondario che, col naso all'insù, potranno godere dello spettacolo che illumina ed impreziosisce il cielo silanese nella lunga notte di Sant'Antonio Abate: gli imperdibili fuochi d'artificio, che dalle ore 20 saranno i protagonisti indiscussi della serata.
I festeggiamenti per il Santo Patrono, che si terranno domani 16 Gennaio, inizieranno però già dal pomeriggio: alle ore 16 l'accensione del grande fuoco, seguita dalla Santa Messa.
Come da tradizione, dopo lo spettacolo pirotecnico, la cena in piazza offerta a tutta la popolazione e agli ospiti a base di prodotti tipici. Fino a tarda notte si ballerà accompagnati dal suonatore di organetto.
Sabato 17 la Messa e la processione per le vie del paese. Domenica 18 invece la partita di calcio per l'assegnazione della Coppa di Sant'Antonio.
L'obriere quest'anno è Antonio Uda.

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK