Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Bolotana. Dimissioni Manconi: il comunicato di Zente Noa

| di Gruppo Zente Noa
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo Zente Noa

All’ interno di un recente articolo apparso sull’ Unione Sarda del primo Febbraio il Sindaco Manconi, autodefinendosi ‘’uomo di partito’’ dichiara di affidarsi ‘’anche alle decisioni del Pd, che analizzerà la situazione nella riunione che si terrà nei prossimi giorni’’. Sempre nello stesso articolo è presente l’ ennesima fumosa lamentazione del Sindaco nei confronti dello Stato, evidentemente dimentico che si tratta dello stesso Stato il cui Governo è guidato da Matteo Renzi (che del suo partito è segretario) e
lo stesso Stato il cui Governo a guida Letta (anch’ egli tesserato PD, oggi come allora) diede vita alla TARI: provvedimento, è bene ricordarlo, approvato in sede parlamentare anche dai rappresentanti sardi del partito.

Naturalmente è pieno diritto del Sindaco contestare le decisioni prese a Roma dai suoi sodali, ma coerenza avrebbe voluto, a nostro avviso, che avesse stracciato la propria tessera contemporaneamente alle dimissioni dalla carica di primo cittadino per dimostrare di voler prendere le distanze non soltanto dallo ‘Stato’ in senso astratto, ma da chi concretamente lo rappresenta ed ha la responsabilità dei provvedimenti presi. Proprio quei provvedimenti che, a suo dire, hanno ‘’lasciato soli’’ i primi cittadini, trasformandoli in ‘’esattori dello Stato’’. Paradossalmente quindi, il Sindaco intende condividere una decisione così densa di conseguenze proprio con la struttura in cui militano coloro i quali vengono da lui indicati come i nemici che vorrebbe combattere.

Ciò che non vorremmo è che il Sindaco possa subire indebite pressioni dal proprio partito e che, cedendovi, possa venire meno al suo impegno di ‘iniziare la mia battaglia a mani libere e non nella veste istituzionale’ come da lui pubblicamente dichiarato. Essendo notoriamente uomo di parola e dalla schiena dritta siamo certi che non cederà ad alcuna forma di condizionamento e che proseguirà con ferrea determinazione nel cammino da egli stesso intrapreso.
Lungi da noi, infatti, ritenere che la dichiarazione resa all’ Unione Sarda sia solo l’ ultimo tassello di una strategia maldestramente orchestrata: non potremmo mai credere che sia le dichiarazioni del Consigliere ‘di opposizione’ Bussa sia il sermone appassionato del Capogruppo di maggioranza Buttu all’ interno dell’ultimo consiglio comunale siano finalizzate a preparare il terreno a un dietrofront. Non sarebbe da gentiluomini e trasformerebbe una vicenda che ha assunto talvolta toni melodrammatici (toni che ci hanno
convinto ad evitare deliberatamente di rigirare il coltello nella piaga nel corso dell’ ultima seduta comunale, unicamente nel rispetto della persona Francesco Manconi) in una colossale farsa che, oltre a costituire una burla carnevalesca di pessimo gusto, consentirebbe all’ attuale amministrazione di proseguire nel proprio devastante operato. Certi che questo non avverrà, facciamo al futuro concittadino Francesco Manconi i nostri più sinceri auguri di un’ uscita vittoriosa dalla propria personalissima battaglia.

Gruppo Zente Noa

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK