Partecipa a IlMarghine.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

BORORE. Il PD attacca Ghisu: “Vergognose le insinuazioni del Sindaco sulla vicenda della Sacro Cuore”

Condividi su:

BORORE. Riceviamo e pubblichiamo di seguito la nota stampa del Partito Democratico di Borore.

In merito alla vicenda giudiziaria che vede coinvolta la Cooperativa Sacro Cuore, il Comune di Borore e l’Unione dei Comuni del Marghine, il Partito Democratico di Borore che sta costruendo, insieme ad altri Bororesi, una proposta alternativa per l’amministrazione del paese dichiara quanto segue:

“Alla Cooperativa Sacro Cuore, che gode della nostra massima stima e che vede anche nostri amici quali collaboratori da più anni, esprimiamo tutta la nostra solidarietà, augurandoci che questa vicenda non porti alcuna conseguenza che possa ostacolarne l’attività lavorativa.

Avremmo volentieri fatto a meno di dare risalto ad una spiacevole vicenda ma non possiamo esimerci dal respingere fermamente le ignobili insinuazioni del Sindaco Tore Ghisu.

Nel momento in cui il Sindaco dichiara “Non vorrei che questa vicenda possa avere a che fare col clima preelettorale” ci costringe a manifestare tutta la nostra indignazione per il tentativo di volgere a proprio favore, assumendo un atteggiamento  da vittima, e quindi strumentalizzare una vicenda a cui tutto il paese guarda con preoccupazione insinuando il sospetto che siano stati coloro che stanno democraticamente lavorando ad un progetto amministrativo che non sia il “suo personale” ad avere innescato questa vicenda.

Le insinuazioni del Sindaco sono di una gravità inaudita ma forse riflettono semplicemente il suo modo di fare che non necessariamente è uguale al modo di fare di tutti gli altri.
Se è vero infatti, come apprendiamo dalla stampa, che la vicenda scaturisce da una ispezione dei NAS avvenuta nel mese di Novembre, il Sindaco dovrebbe spiegare come abbia potuto permettersi di insinuare il sospetto su chi fino alla fine del mese di Febbraio stava lavorando ad una soluzione unitaria per queste comunali di Borore.

Rispediamo quindi al mittente le sue insinuazioni e lo invitiamo a confrontarsi sul merito delle questioni piuttosto che abbassarsi ad inopportune illazioni.

Ci auguriamo infine che i soci e i dipendenti della Cooperativa Sacro Cuore, unitamente al resto del paese, non cadano nei trabocchetti e nelle scorrettezze del Sindaco Tore Ghisu.”
   

Condividi su:

Seguici su Facebook