Tariffe idriche a Tossilo, Egas accoglie la richiesta e rinvia al 1° Novembre

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

MACOMER. L'Ente di Governo d'Ambito della Sardegna, riunitosi oggi, ha accolto la richiesta di rinviare per un tempo congruo l'entrata in vigore della nuova tariffazione per il servizio idrico della zona industriale di Tossilo.

La richiesta, presentata ufficialmente dal sindaco di Macomer Antonio Succu a seguito del confronto tenutosi a Macomer tra le associazioni di categoria e vertici di Abbanoa nel quale si è analizzata la situazione che si andrà a determinare con la presa in carico del sistema idrico integrato da parte del gestore unico, era argomentata con la necessità di avere il tempo di valutare tutti i casi particolari ed evitare, ove possibile, aumenti tariffari insostenibili per le aziende.

Ad indicare una possibile data era stata l'assessora regionale all'industria Maria Grazia Piras, chiamata in causa anche dalla consigliera regionale Daniela Forma, che aveva proposto il 1° novembre come termine plausibile: Egas ha accettato, accordando sostanzialmente uno slittamento di 5 mesi, che permetterà anche di attuare e verificare tutti i passaggi burocratici ed autorizzativi necessari per avviare la nuova gestione.

L'entrata in vigore delle nuove tariffe, prevista per domani, 1° Giugno, arriverà a questo punto in autunno.

Sulla questione dei costi di voltura addebitati alle utenze, Egas ha dato mandato agli uffici affinché si verifichi se questi siano o meno dovuti.

A dare notizia dell'accoglimento da parte di Egas delle richieste giunte da Macomer è stato il Sindaco Antonio Succu, presente al tavolo in rappresentanza della città.

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK