Partecipa a IlMarghine.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cybersecurity e privacy: opportunità di lavoro

Condividi su:

Il 2002 è considerato l’anno in cui è iniziata la rivoluzione digitale. Con tale termine si intende la grande diffusione di strumenti digitali. Chiamata anche quarta rivoluzione industriale proprio per sottolineare i cambiamenti portati alla società, la rivoluzione digitale ha portato con sé anche delle minacce. 

 

Minacce alla privacy, alla sicurezza dei propri dati e degli account quindi, ai sistemi finanziari e in linea generale a tutto ciò che è presente in rete. Ma parafrasando Albert Einstein, "dalla crisi nasce il progresso" e, nel caso della cybersecurity, stanno nascendo sicuramente nuove opportunità di lavoro. Vediamo tre figure preponderanti in questo settore. 

 

Lavorare per grandi marchi della sicurezza come Infrastructure Specialist

Chi non ha mai sentito parlare negli ultimi dieci anni di VPN? Davvero impossibile se si è al passo con i tempi e se la privacy e la sicurezza sono temi che ci stanno a cuore. Ebbene una Virtual Private Network come ExpressVPN, rappresenta il primo sistema di sicurezza per combattere gli attacchi informatici, e dietro un colosso del genere c’è un’infrastruttura notevole. Proprio quella dell’Infrastructure Specialist è una figura ricercatissima nell'odierno mercato del lavoro. Si tratta di un perito informatico, o di un laureato in informatica, la cui mansione principale è quella di assicurare il funzionamento efficiente dei sistemi e dell’architettura di rete. 

Vulnerability Assessor o Vulnerability assessment analyst

Nel settore della sicurezza informatica i termini e anche le professioni hanno quasi tutti un nome anglofono, così come le minacce che vanno combattute. Una professione che trova sempre più spazio ed è sempre più richiesta è quella del Vulnerability Assessor, figura descritta anche dal sito di ricerca di impiego Jobbydoo.

 

Uno dei compiti principali in seno a questo ruolo è quello di fornire un'analisi dell’intero sistema, per mezzo di appositi strumenti e tecniche di assessment, così da individuare debolezze che possono rappresentare un rischio per l’organizzazione. Questa figura redige un documento cruciale per la sicurezza di qualsiasi organizzazione che è il vulnerability assessment report, in cui vengono messe in risalto criticità e punti di forza dell’infrastruttura.

 

Cryptographer: la crittografia offre molte possibilità

Ecco un altro termine inglese per definire colui il quale ha a che fare quotidianamente con codici, cifrari, algoritmi e altri sistemi di sicurezza. Tutti questi sistemi menzionati vengono concepiti e progettati sotto l’attenta direzione e tutela del cryptographer, che ha l’arduo compito di proteggere questi codici da qualsivoglia azione o persona non autorizzata.

 

Ce ne parla anche il sito Hunters Group. Quelle nella crittografia sembrano essere le carriere con maggiori possibilità, vista anche l’importanza che questo settore ricopre adesso presso governi, enti pubblici, università, e agenzie assicurative. Le due caratteristiche principali di un cryptographer sono sicuramente la capacità di analisi e il problem solving. 

Sono queste, solo tre figure maggiori in un “esercito” di professionisti che si muovono nell’ambito della sicurezza cibernetica e che sono ricercate da piccole e medie aziende di tutto il mondo. Inoltre, molti di questi ruoli hanno il vantaggio di poter essere svolti quasi completamente da remoto, aggiungendo una componente di miglioramento della qualità della vita non indifferente. Qualora si conoscesse anche l’inglese rispetto all’italiano poi, allora le possibilità di lavoro triplicano, così come le possibilità di fare carriera e diventare manager in un settore che vede investimenti per miliardi di dollari. 

Condividi su:

Seguici su Facebook