Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Macomer. Caso Ecotrash-Gordini, Minoranze scrivono al Sindaco: "chiarisca la vicenda in Consiglio Comunale"

| di I Consiglieri di Minoranza
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

Egregio Signor SINDACO DI MACOMER

Ruolo del Consigliere comunale ed ex Assessore Gordini all’interno della Ditta che gestisce il servizio di igiene urbana.

La preghiamo di voler fornire al Consiglio comunale – con la sollecitudine che la delicatezza del caso richiede – gli opportuni chiarimenti sul ruolo che di recente ha assunto il Consigliere comunale Marco Gordini, già Assessore all’Ambiente, all’interno della Società che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti urbani.
E’ di dominio pubblico che Egli presti la propria attività all’interno di detta Società e riteniamo indispensabile che venga chiarito con quale ruolo ed a che titolo. Le chiediamo di informare il Consiglio di  eventuali comunicazioni o contatti intercorsi in merito con gli amministratori dell’azienda o col diretto interessato, considerando poco plausibile che il Sindaco non sia stato messo a conoscenza di un fatto di tale portata, verificatosi subito dopo l’ultimo rimpasto nella Giunta comunale avvenuto il 30.6.2016 con l’uscita dall’Esecutivo del consigliere Gordini ed all’indomani del dibattito svoltosi in Consiglio comunale sulle numerose e ripetute inadempienze che si registrano nell’applicazione del contratto di servizio, ad oltre un anno dalla sua sottoscrizione.
Riteniamo estremamente urgente che tale situazione venga chiarita, non solo per le sue evidenti ricadute sulle vicende politiche comunali, ma anche per verificare se siano intervenute violazioni a precise norme di legge. Ci riferiamo in particolare al rispetto delle disposizioni del T.U.E.L. che disciplinano l’incompatibilità della carica di Consigliere comunale, oltre che alle normativa generale in materia di lavoro, avendo il consigliere Gordini affermato in alcune sue esternazioni che la sua presenza all’interno di detta azienda non si fonda su alcun rapporto contrattuale.
Ci sembra opportuno richiamare che già  nella fase dell’appalto del servizio il Consigliere Gordini era stato al centro di vivaci polemiche per il ruolo di proprietario rivestito da un suo congiunto della società Ecotrash srl, tanto che Egli in data 2.10.2015 dovette  rassegnare le dimissioni dalla carica di Assessore all’Ambiente, sia pure con la motivazione poco convincente di non essere stato a conoscenza di tale intreccio.
Inoltre,  anche in considerazione delle gravi  e reiterate inadempienze nello svolgimento del servizio - tali da comportare la risoluzione del contratto -  Le chiediamo  di voler  chiarire in modo definitivo ed esauriente le ragioni per le quali il Comune ha fino ad ora accettato che a svolgere il servizio non sia la Società aggiudicataria dell’appalto, ma un’altra impresa, per di più dotata di un capitale sociale ed una struttura organizzativa palesemente inadeguate.
 In attesa di riscontro, porgiamo cordiali saluti.
                                                I Consiglieri comunali
Rita Atzori           Federico Castori           Giuseppe Ledda         Giuseppe M. Pirisi          Riccardo Uda

I Consiglieri di Minoranza

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK