Sindia. Festa di Monte Rughe, Don Niola “ E’ una giornata importante”

| di Sandro Biccai
| Categoria: Territorio
STAMPA

SINDIA. Ancora una volta, nella giornata del 1 maggio, si rinnoverà l’ormai tradizionale appuntamento con la festa di Monte Rughe, tenutasi per la prima volta nel 2000 dopo l’innalzamento di una grande croce in cima al colle dal quale si dominano i territori di Meilogu, Planargia, Marghine e Montiferru.

“ Quest’anno-dice monsignor Giovanni Antonio Niola, parroco di Sindia- a dare un valore aggiunto alla giornata ci sarà una ragione in più legata alla presenza a Monte Rughe, da poco più di un anno, di una comunità evangelica. Riunirsi con fedeli appartenenti ad altre chiese, dialogare e confrontarsi con loro è un momento importante di ecumenismo da cui tutti possiamo trarre elementi di giovamento e di crescita umana e spirituale. Invito la popolazione di Sindia e di tutti i centri della zona a raggiungere Monte Rughe per condividere tutti insieme questi bei momenti”.

Gli orari sono i seguenti:
Ore 10,00: Raduno presso le strutture del Comune di Pozzomaggiore
Ore 10,30: Partenza della processione. Benedizione dei campi
Ore 11,00: Santa Messa

Sandro Biccai

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK