Il Comune di Lei alle prese con l'emergenza Covid-19: buoni spesa, consegne a domicilio e solidarietà. L'Amministrazione acquista 1.500 mascherine

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

LEI. C'è tempo fino alle ore 13 di Venerdì 10 Aprile per presentare la domanda per accedere ai buoni spesa utilizzabili per l'acquisto di beni di prima necessità. I moduli sono scaricabili sul sito istituzionale del Comune.

Il piccolo paese del Marghine, con i suoi circa 490 residenti, ha a disposizione dal fondo di solidarietà nazionale 3.825 euro.

Le istanze per accedere al sostegno possono essere presentate:

  • dai titolari e dipendenti di attività commerciali ed artigianali costrette alla chiusura a causa delle restrizioni per il Covid-19;

  • dai titolari di Partita Iva che hanno interrotto la propria attività lavorativa per le restrizioni;

  • dai titolari di aziende che dimostrino di aver subito perdite superiori al 30% nel primo trimestre 2020;

  • dai cittadini sprovvisti di un reddito e che non usufruiscono di altri ammortizzatori sociali;

  • dai nuclei familiari che, a causa degli effetti dell'emergenza, abbiano visto modificata la propria condizione economica.

Intanto l'Amministrazione comunale guidata da Marcella Chirra, grazie alla collaborazione con la Compagnia Barracellare, ha attivato il servizio di consegna domiciliare sia per i medicinali che per gli alimentari.

Dopo aver acquistato il materiale per la fabbricazione casalinga delle mascherine, già consegnate a tutti i cittadini dai Barracelli, il Comune ha deciso di acquistare una partita da 1.500 mascherine chirurgiche da distribuire alla popolazione. L'arrivo è previsto per questo Venerdì. Presso la Farmacia del dottor Gammino sono però già disponibili quelle, sempre chirurgiche, donate alla comunità da un concittadino trasferitosi in Svizzera per lavoro, che ha deciso di contribuire con un gesto di grande solidarietà in questo particolare passaggio emergenziale.

Domani mattina invece, a partire dalle 10.15 e fino alle 12.15, a seguito dell'ordinanza del Presidente della Regione, la Ditta Eco 3r, supportata dalla locale compagnia Barracellare, procederà alla sanificazione delle zone del centro abitato più frequentate e in cui sono presenti edifici pubblici e attività commerciali.

Durante le operazioni di sanificazioni, è consigliato restare in casa, chiudere gli infissi, non stendere la biancheria, non lasciare all'esterno prodotti alimentari, piante aromatiche, animali domestici ed eventuali abbeveratoi.

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK