MACOMER. Dal 15 Maggio riaprono parrucchieri, estetisti, abbigliamento e mercati: Antonio Succu firma l'ordinanza

| di Giulia Serra
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

MACOMER. Il Sindaco di Macomer Antonio Onorato Succu ha firmato questa mattina l'ordinanza che consente, a partire da Venerdì 15 Maggio, la riapertura di negozi di abbigliamento, calzature, gioielleria e profumeria, delle attività legate ai servizi alla persona quali parrucchieri, estetiste e tatuatori e dei mercati all'aperto per alimentari e non.

Per i soli servizi alla persona – precisa il Sindaco - al fine di evitare affollamenti e assembramenti di clientela, si consente l'estensione delle fasce di orario di lavoro dalle ore 7 alle ore 21 e si autorizzano al contempo le aperture del lunedì e della domenica”.
Per ora, le prestazioni offerte dagli esercenti macomeresi saranno esclusive per i soli cittadini di Macomer.

La cittadina del Marghine prova dunque ad entrare a tutti gli effetti nella Fase 2, consentendo una riapertura controllata e graduale delle attività commerciali.

Nell'ordinanza si richiama, tra l'altro, quanto disposto dai Comuni di Borore e Silanus, dove i rispettivi Sindaci, già dai giorni scorsi, si erano assunti la responsabilità di far ripartire le attività di cui sopra: “un mancato adeguamento alla riapertura delle attività di Macomer – si legge nel documento firmato da Antonio Succu – esporrebbe la cittadinanza al rischio di contagio nel caso in cui andassero a ricevere le prestazioni in altre sedi”.

In sostanza, la riapertura degli esercizi consentirebbe di ridurre gli spostamenti dei cittadini da Macomer e Antonio Succu, ritenendo che, a fronte dei dati disponibili, vi sia un quadro positivo che consenta un graduale ritorno alla “normalità”, pur nel rispetto rigoroso di tutte le prescrizioni per prevenire il rischio di contagio da Covid-19, mette la firma per un allentamento progressivo delle misure restrittive fin qui attuate.

Vi sarà ovviamente, da parte dello stesso Primo Cittadino, una verifica quotidiana dei dati che consentono l'inquadramento dentro i parametri previsti e, nel caso in cui l'indice Rt dovesse subire una variazione che lo portasse sopra il limite di 0,50, l'ordinanza di riapertura anticipata sarebbe immediatamente revocata.

Per tutti i dettagli, rimandiamo alla lettura integrale dell'ordinanza.

 

Giulia Serra

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK