Gli Oscar dell'Agricoltura: domani a Cagliari si premiano le aziende più Innovative

| di Ufficio Stampa Coldiretti Sardegna
| Categoria: Economia
STAMPA

Saranno assegnati domani gli Oscar alle migliori giovani aziende agricole sarde. In finale ci sono otto giovani under 40 che si contenderanno l'ambito riconoscimento istituito dieci anni fa da Coldiretti Giovani Imprese.

"Si tratta di giovani preparati e con una grande passione per l'agricoltura – afferma il presidente regionale di Coldiretti Giovane Impresa Giovanni Murru – che stanno contribuendo con tanti loro colleghi coetanei a rivoluzionare il mondo agricolo sardo, sapendo declinare, grazie alla loro formazione e con il supporto delle nuove tecnologie o semplicemente con l'intuizione e la creatività, prodotti all'avanguardia che rispettano l'ambiente e la tradizione. Lo fanno grazie ad una rinnovata apertura mentale che li porta a collaborare con i centri di ricerca, le università, tecnici".

I magnifici otto sono Simona Loi di Siniscola e Sebastiano Mulas di Florinas arrivati alle finali della categoria Campagna Amica la prima con la Pompia (tra gli agrumi più rari al mondo) e il secondo con la chiusura completa della filiera del grano.

Nella categoria We green è sfida tra Valentina Murru di Castiadas che ha inventato il nocciomiele (la nutella agricola sarda) e Giovanni Simula di Uri che ha sperimentato in collaborazione con l'Università di Sassari un nuovo sistema di irrigazione verde in cui si consuma il 30 per cento di acqua in meno.

In Impresa2. Terra troviamo altre due importanti innovazioni; una in campo zootecnico con il formaggio con caglio di maialetto Capor (caglio porcetto) proposto dal giovane Alessio Manca in collaborazione con l'agronomo Bastianino Piredda; l'altra in campo agricolo con Valentino Gagliardi che con il supporto di Porto conte ricerche porta avanti un progetto incentrato sul carciofo che ha proposto tra le altre cose anche la realizzazione del burger veg.

La categoria Fare rete vede invece in campo per l'Oscar, l'Oproc di Cagliari, la cooperativa di pastori che ha saputo diversificare e cercare nuovi mercati e i market Frongia di Oristano che hanno costruito una rete di relazioni con i produttori di Campagna Amica.

Infine ci sarà la menzione per il Paese amico, gli enti pubblici che hanno portato avanti progetti per la salvaguardia del territorio o a fini sociali in collaborazione con la Coldiretti. In questo caso se lo contendono l'Istituto comprensivo n. 4 "Alagon" di Oristano e il Comune di Selargius.

"E' un appuntamento sempre più atteso dalle aziende – spiega il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu -. Un premio ambito che vede in campo il meglio del presente e futuro dell'agricoltura sarda. Le finali dell'Oscar green – aggiunge il presidente - saranno anche l'occasione per presentare un importante progetto che stiamo portando avanti con le scuole agrarie sarde per la preparazione e il supporto dei nuovi imprenditori agricoli, che vedrà la partecipazione attiva del Banco di Sardegna".

L'iniziativa si terrà domani (giovedì 28 luglio) a partire dalle 17,30 a Cagliari, nella sala congressi del Banco di Sardegna (viale Bonaria, 33, 8° piano).

Ufficio Stampa Coldiretti Sardegna

Contatti

redazione@ilmarghine.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK