Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Bolotana. Al via il 29° Festival Folk Internazionale: appuntamento in piazza per la due giorni di musica e balli

| Categoria: Tradizioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

BOLOTANA. Il Festival Folk Internazionale di Bolotana torna in piazza. Dopo aver sperimentato la diretta streaming nell'edizione straordinaria del 2020, svoltasi necessariamente a porte chiuse a fronte dell'emergenza pandemica, l'associazione Folk Ortachis di Bolotana è in pieno fermento organizzativo per riproporre “in presenza” l'annuale appuntamento con le musiche e le danze della tradizione popolare.

Saranno gli ampi spazi della piazza del Bastione San Pietro ad ospitare i gruppi nazionali ed internazionali che si alterneranno sul palco della 29^ edizione della manifestazione dedicata all'incontro e allo scambio tra culture diverse, inserita dal 2019 nel prestigioso circuito internazionale del CIOFF, il "Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d´Arts Traditionnels".

Due le serate in calendario, rispettivamente il 10 e l'11 di Settembre, affidate all'ormai collaudata conduzione di Daniela Astara.

Domani, Venerdì 10 Settembre, dalle ore 21.30, a dominare la scena saranno l'organetto diatonico di Tore Delussu, le travolgenti musiche della band di polistrumentisti portoghesi Albaluna e il viaggio attraverso le colonne sonore più celebri della storia del cinema rivisitate in chiave rock da Il Klan, nuovo progetto musicale fondato da Sergio Piras, cantautore, produttore e frontman dei Tamurita.

Particolarmente denso e variegato il programma previsto per Sabato 11 Settembre. Ad aprire la serata saranno le percussioni dei gambiani Kora Band, che lasceranno poi spazio alla forza travolgente della musica popolare salentina del gruppo Scazzicapieti.

Sbarcheranno invece da Cipro le sonorità neofolk di Monsieur Doumani, mentre dal Brasile arriverà la musica da ballo dei Feira de Mangaio. Ancora, spazio ai possenti ritmi medievali con lo spettacolo degli italiani Rota Temporis, per poi tornare in terra di Sardegna con il folk di Ballade ballade bois.

La parte conclusiva della lunga serata è stata affidata invece al Dj set di Lady Manu.

L'accesso alla piazza del Bastione sarà regolamentato in base alle disposizioni in vigore per il contenimento della diffusione del Covid e la partecipazione alla manifestazione sarà consentita esclusivamente ai possessori di Green pass.

L'evento verrà inoltre trasmesso in diretta sul profilo Facebook della pagina Laura Laccabadora.

 

Contatti

redazione@ilmarghine.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK